mercoledì 18 ottobre 2017

5 consigli per liberarsi dalla dipendenza dei social


Siamo costantemente inondati da informazioni, ogni giorno 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La televisione,  gli sms e whatsApp, i  social (Facebook, Instagram, Twitter, …), la posta elettronica,  ci mantengono collegati con i pensieri, i sentimenti e le opinioni di altre persone.

Se come me  vi sentite sopraffatti  ma non ve la sentite di tagliare in maniera definitiva i contatti, ecco i consigli che mi hanno aiutato a gestire il sovraccarico di informazioni.

1)Restiamo “scollegati” per almeno un’ora dopo il risveglio




Se siete tra coloro che appena svegli corrono a prendere il cellulare per controllare messaggi e social media,  un’ottima idea per liberarsi dalla dipendenza dei social è quella di dedicare la prima ora dopo il risveglio ad altre attività. Se non disponete di questo tempo potete comunque scegliere di sostituire la consultazione del telefonino con la lettura di qualche pagina di un bel libro, qualche minuto di meditazione e rilassamento, qualsiasi cosa possa farvi iniziare la giornata in modo sereno.


2)Basta con le notifiche!



Le notifiche che ci avvertono dell’arrivo di messaggi,  di mail, dei “mi piace” su Facebook, non fanno altro che distoglierci dall’attività che stiamo svolgendo. Riducono la nostra produttività, disturbano la nostra concentrazione e ci fanno perdere tempo. Ho trovato molto utile disattivare tutte le notifiche superflue, quelle che non ritengo importanti. Questo mi ha permesso di  mantenere l’attenzione sulle attività che svolgo, cosa che mi consente di risparmiare tempo  ed essere più produttiva.


3)Smettiamo di seguire ciò che non ci è utile e che non ci ispira in modo positivo


Per il nostro benessere psicologico  è importante selezionare il tipo di informazioni con cui ogni giorno veniamo in contatto. Spesso sottovalutiamo quanto queste possano influenzare l’umore e lo stato d’animo. Prendiamoci del tempo per selezionare le fonti, smettiamo di seguire coloro che non ci ispirano in modo positivo e sistemiamo i nostri contatti in modo da mantenere rapporti  solo con coloro che apprezziamo e stimiamo, chi ci fa stare bene.


4)Cancelliamoci dalle mailing list  inutili



Ci iscriviamo alle mailing list per ricevere un prodotto omaggio, contenuti esclusivi, informazioni che  sembrano utili ed interessanti  in un particolare momento della nostra vita. 
Poi le cose cambiano, il nostro interesse viene nel  tempo catturato da altro, ma noi continuiamo a ricevere nella casella di posta un numero infinito di mail, che spesso non riusciamo neppure a leggere. A me questo crea ansia, mi agita. Così un bel giorno ho deciso di fare le pulizie generali. Ho aperto tutti i messaggi ed ho cancellato l’iscrizione alle mailing list che non ritenevo più utili.
Due ore di tempo che però mi hanno apportato grandi benefici. Ora nella mia casella di posta ricevo solo messaggi ed informazioni che  mi interessano  a cui riesco a prestare l’ attenzione che meritano.


5) Diamoci un coprifuoco digitale



Da tempo ho la buona abitudine di spegnere telefono, tv, computer, almeno 30 minuti prima di andare a dormire. La luce degli schermi così come anche l’eccesso di informazioni possono disturbare il nostro sonno; meglio concludere la serata con la lettura di un libro, possibilmente qualche pagina che ci aiuta a rilassarci magari sorseggiando una tisana.

E voi, avete qualche altra strategia da consigliare?

5 commenti:

  1. Buon giorno
    Ti seguo da molto e mi piacciono i tuoi articoli.
    Questo mi serviva proprio perché mi sono accorta che mi devo dare una controllata, mi sento di esagerare con le informazioni e non va bene.
    Grazie del consiglio.
    Un caro saluto Bea

    RispondiElimina
  2. Grazie Bea! Sono felice che il post possa esserti utile. Si tratta in realtà di una problematica molto comune nei nostri tempi...

    RispondiElimina
  3. Ottimi consigli Stefania! Li seguo più o meno tutti eccetto quello del mattino ( il più importante!)
    Io aggiungerei :
    - di programmare le sedute social( tipo dire " lo faccio dopo pranzo) e di darsi un tempo. Io uso il cucù di casa ma mi metto anche il timer del telefono. Altrimenti i tempi di navigazione si dilatano e ci " perde"...
    - ho scaricato l'applicazione Feedly nella quale si registrano tutti i blog che ci trasmettono qualche piacere e sono di facile consultazione. La mailing list diventa più agile e leggiamo i nostri post nei momenti programmati;
    - di notte metto il telefono in modalità aereo
    - se ci sono i miei figli non leggo quasi mai nè telefono nè ipad, sia per una migliore qualità del rapporto, sia per non dare loro un esempio che tra qualche anno potranno " emulare".Ad ogni modo è un deterrente!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ciao Viola! Grazie per le dritte, non conoscevo l applicazione di cui parli, mi sembra molto interessante. Mi piace anche l idea di fissare un limite di tempo...perché e' vero si tende a farsi prendere la mano e passare ore intere a viaggiare per il web! Li metterò di certo in pratica 😘.

    RispondiElimina
  5. Hai proprio ragione: bisogna darci un taglio con l'iperconnessione. Per fortuna io sono assai poco social-dipendente, forse proprio per il fatto che per lavoro sono sempre attaccata al computer e alle mail, ma solo per lavoro, quindi tutto il resto è una perdita di tempo. Una volta al giorno mi faccio un breve giro su Twitter e su Pinterest, ma Facebook proprio non fa per me! Preferisco i vostri blog! :)
    A presto!

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)