mercoledì 7 gennaio 2015

COMBATTERE LO SPRECO ALIMENTARE IN CUCINA: ECCO COME

Gli sprechi domestici spesso dipendono dalla scarsa abilità nel fare la spesa ma anche dalla mancanza di informazioni in nostro possesso in tema di scadenze e di deperibilità dei cibi.

Per questo motivo ho preparato per voi un facile schema, che potete scaricare in fondo al post, che vi guida alla corretta conservazione dei principali alimenti.
Potete stamparlo e attaccarla al frigorifero per tenerlo sempre sott'occhio.




Come ho già spiegato QUI, c'e' differenza tra la dicitura:

da consumarsi entro....e  da consumarsi preferibilmente entro...


L'avverbio "preferibilmente" cambia le cose.


Significa che  dopo quella data l'alimento è comunque ancora commestibile e non procurerà guai alla nostra salute. In alcuni casi si conserverà addirittura per mesi.
Certo ne risentirà in termini di gusto, aroma, colore e consistenza e non avrà lo stesso apporto di nutrienti ma resta sicuro per la nostra salute.
Ad esempio per il tonno non noteremo differenze significative.

Dobbiamo anche imparare a riprendere contatto con i nostri sensi, come facevano i nostri nonni.
Se nutriamo dei dubbi prima di buttare, impariamo ad annusare, assaggiare, guardare con attenzione prima di buttare automaticamente nel bidone.

La massima attenzione va posta per alcuni alimenti come latte fresco, uova, yogurt, formaggi molli, pasta fresca..) per i quali è prevista una scadenza tassativa, perché c'e' in gioco la salute.


ALIMENTI E LORO CONSERVAZIONE







3 commenti:

  1. Sei fantastica!! Ora mi stampo lo schema lo matto sul frigo!!
    Grazie grazie grazie!!

    Buon anno
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
  2. Ciao Ste, schema utilissimo! Grazie mille per averlo condiviso con noi! Dani

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)