lunedì 23 novembre 2015

PAN BRIOCHES FATTO IN CASA, PER UNO SPUNTINO SEMPLICE E LEGGERO


Una tazza di tè fumante, una  fetta di soffice pan brioche fatto in casa, un cucchiaio di buona marmellata home made....esiste un modo più dolce per iniziare una giornata, o per scaldarsi in un grigio pomeriggio invernale?

Durante il week end in famiglia ci siamo dati alla cucina, in effetti le rigide temperature non invogliavano ad uscire di casa. Ore trascorse in famiglia, avvolti da dolci profumi, chiacchiere e risate.

Il pan brioche che abbiamo preparato è a dir poco delizioso, soffice, leggero e non troppo dolce.

In casa cerchiamo di evitare i latticini, per cui ho sostituito il burro con dell'olio di girasole, ed il latte vaccino con latte di riso.


Pan brioche senza latticini

20 g di latte di riso o soia
20 g di lievito di birra fresco 0 2 cucchiaini di quello secco
250  g di farina di tipo 2 (semi intentegrale)
100 g di farina 00
4 uova
130 g di zucchero di canna
90 g di olio di girasole
un pizzico di sale

Intiepidite il latte e scioglietevi il lievito.
Aggiungete farina, uova, zucchero, sale, olio e mescolate energicamente, sino a quando il composto non è bello liscio.
Coprite con un canovaccio umido e lasciate riposare in luogo tiepido per almeno 3 ore (deve raddoppiare di volume).
Trasferite il tutto in uno stampo da plum cake (28 cm circa) e lasciate lievitare ancora, sino al raddoppio del volume (circa un'ora).
Infornate a 180° per 30 minuti, o comunque sino a doratura.
Toglietelo dallo stampo e fatelo raffreddare.

Se vi piace più dolce potete aggiungere ancora zucchero, e se non avete problemi con i latticini potete sostituire l'olio con il burro ed il latte di riso con quello vaccino.

Se amate i dolci semplici questo dovete assolutamente provarlo!

Aspetto i vostri commenti!






Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)