venerdì 23 dicembre 2016

Casetta di pan di spezie con sorpresa, per un magico Natale


Quest' anno, per la prima volta in casa nostra, il giorno di Natale sul tavolo dei dolci ci sarà la casetta di pan di spezie.

Devo ammettere che per me è stata una sfida. Solo al terzo tentativo mi è riuscita e seppur con qualche imperfezione, mi sento soddisfatta.

E' un lavoro che deve procedere per step, per cui occorre armarsi di pazienza. Questo l'ho capito a mie spese.
Occorre dare il tempo alla glassa di asciugarsi, affinché possa svolgere al meglio la funzione di collante, indispensabile per tenere insieme la casetta.

Ho preparato l'impasto di pan di spezie eseguendo questa ricetta:

  • 420 g di farina
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 137 g di burro
  • 180 g di zucchero
  • 5 g di cannella
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di zenzero in polvere
  • un pizzico i sale fino
  • 5 g di bicarbonato

Ho versato all'interno del mixer la farina, lo zucchero, il burro freddo di frigorifero ridotto a pezzetti e tutte le spezie (io non ho esagerato perchè non tutti i bambini le apprezzano).
Ho unito poi il bicarbonato ed il sale ed azionato il mixer.
A questo punto ho versato il composto sulla spianatoia, aggiunto l'uovo ed il tuorlo ed impastato.
Se il composto dovesse risultare troppo duro, unite un poco di latte.
Fate riposare mezz'ora in frigorifero.

Nel frattempo ho preparato le sagome della casetta utilizzando semplici fogli di carta bianca. 
Ho ritagliato 1 rettangolo per realizzare le pareti laterali con i lati lunghi 10 cm ed alti 7,5 cm.
Un'altro rettangolo per le due parti che andranno a comporre il tetto, largo 10 cm ed alto 8,5.
Per le facciate anteriore e posteriore ho realizzato una sagoma larga 10 cm ed alta 13,5 cm tetto compreso.

Ho steso l'impasto lasciando uno spessore di 1,5 cm , ritagliato le sagome con l'aiuto di un coltello, infine messo in forno a 180° per 10-15 minuti.

N.B: dall'impasto ho ritagliato, utilizzando un piattino da dolci, anche una sagoma circolare sulla quale ho poi appoggiato la casetta.

Mentre le parti della casetta raffreddavano, ho preparato la ghiaccia reale indispensabile per realizzare le decorazioni ed "incollare" le parti della casetta.

La ghiaccia reale: ricetta

1 albume 
150 circa di zucchero a velo

Ho montato a neve ben ferma l'albume, cui ho aggiunto qualche goccia di limone.
A poco a poco ho unito lo zucchero a velo sino ad avere una consistenza cremosa.
Attenzione!!! La glassa deve essere piuttosto densa per realizzare decorazioni precise e per fare si che si rapprenda in breve tempo.

Preparata la glassa sono passata alle decorazioni con l'aiuto del sac a poche:



A questo punto ho fatto asciugare le decorazioni (circa due ore). Ho conservato in frigorifero la glassa avanzata direttamente all'interno del sac a poche (l'ho poi utilizzata per unire tra loro le parti della casetta).

Infine ho assemblato la casetta.
Dapprima la facciata anteriore ed un lato, uniti tra loro dalla glassa ed entrambi alla base.
Ho fatto asciugare per circa 30-60 minuti.
In seguito quando la glassa era rappresa e le parti ben salde ho unito tra loro la facciata posteriore e l'altro lato e li ho uniti al resto della casa.
Per fare in modo che tutto restasse in piedi, ho appoggiato all'interno della "costruzione", alcune tazzine (una per angolo) in modo tale che potessero sostenere la struttura mentre si consolidava.

Solo alla fine quando tutto era perfettamente asciugato e ben consolidato, ho appoggiato il tetto.
Questa per me è stata la parte più difficile, poichè le parti dopo la cottura si sformano leggermente e non combaciavano alla perfezione. Con un po' di pazienza e l'aiuto della glassa (che deve essere molto densa per facilitare il lavoro) ho chiuso tutti i  buchi e coperto le imperfezioni.

Ah dimenticavo!
Prima di inserire il tetto ho riposto all'interno della casa tre mini regalini per i miei figli e mio nipote:


Quando il giorno di Natale scoperchieranno la casetta troveranno le piccole sorprese!





Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)