venerdì 20 gennaio 2012

Come riciclare bucce di arance e mandarini

Domenica scorsa ero da mia mamma a pranzo con tutta la famiglia.
Non vedevo altro che bucce di arance e mandarini in giro per la cucina. Chissà quale ne era lo scopo...
cosa aveva inventato mia mamma?
A mia domanda mi ha dato questa risposta:
Le faceva seccare, perchè poi le utilizzava per accendere la stufa a legna ed il camino.
Sono fantastiche molto meglio della carta!!!
L'informazione le giunge da una signora novantenne che ha conosciuto da poco....
Chiaramente questa cosa non poteva non colpirmi.
Così per tutta la settimana abbiamo raccolto ed essiccato sui termosifoni la bucce dei suddetti agrumi da consegnare domenica a mia mamma!
Evviva le Supernonne!

1 commento:

  1. E in una casa piccola,messi sul termosifone a seccare emanano un lieve profumo...a me ricorda le feste natalizie.Altro che profumatori artificiali!!!

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)