mercoledì 15 febbraio 2012

Calzettoni di lana fatti a mano


In famiglia siamo tutti grandi utilizzatori di calzettoni di lana…
D’inverno scaldano i piedi di tutta la famiglia; chi li usa di giorno, chi di notte.
Ovviamente mi piace farli con le mie mani, caldi e colorati.
Così durante queste lunghe serate trascorse in casa, al riparo dalla neve che cadeva copiosa, ho deciso di realizzarne un nuovo paio per mio marito.
Ho utilizzato un tipo di lana che ha richiesto i ferri n. 4.5.
Ho avviato 45 maglie.
Le ho lavorate 1 al dritto ed 1 al rovescio fino ad un’altezza di circa 10 cm.
(ma ognuno puo’ decidere la misura da se, in base all’altezza che desidera raggiungere.)
Ho poi fatto 1 giro al diritto, poi un giro al rovescio, poi ancora uno al dritto.
Subito dopo ho diviso le maglie in questo modo: 15 le ho lasciate per fare il tallone e le restanti le ho parcheggiate su un altro ferro, in attesa.
Ho quindi lavorato a maglia rasata il tallone per un’altezza di circa 6 cm.
(ognuno prenderà poi la misura direttamente dal  piede).
Poi ho chiuso il lavoro.
A questo punto si raccolgono alcune maglie  (io ne ho raccolte 8) a lato del tallone appena lavorato e si uniscono con quelle che abbiamo lasciato in attesa in precedenza su un altro ferro.
NB: ricordarsi di raccogliere le maglie non solo sul lato dx ma anche su quello sx del tallone.
Riassumo: raccolgo quelle sul lato dx poi unisco le maglie in attesa infine raccolgo e unisco quelle del lato sx del tallone.
A questo punto devo lavorare le maglie tutte assieme in questo modo:
Delle prime 8 maglie (quelle che ho raccolto a lato del tallone) lavoro le prime 6, la 7 la passo senza lavorarla, la 8 la lavoro e poi la 7 la faccio passare sopra alla 8, e cosi’ facendo la elimino.
(nel giro sucessivo, sempre al diritto, lavorerò le prime 5, la 6 la passo senza lavorarla, la7 la lavoro, e poi la 6 la passo sopra la 7  , per eliminarla….e via di seguito).
Avanzo poi con le altre maglie fino ad arrivare alle ultime 8. Di queste lavoro assieme la 8 e la 7 (contate a partire dalla fine) in modo che elimino anche qui una maglia, poi proseguo normalmente fino alla fine.
(Nei giri successivi lavorerò assieme la 6 e la 7..e cosi’ via…)
Questo lavoro di eliminazione maglie si fa solo al diritto, nel giro al rovescio lavoro normalmente.
Procedendo in questo modo fino a eliminare tutte le maglie raccolte dal tallone. 
Nel mio caso le prime 8 e  le ultime 8.
Proseguo poi con il lavoro sino alla base delle dita del piede. A partire da qui inizio a calare le maglie per assecondare la forma del piede.
Per calare le maglie io faccio in questo modo:
Lavoro le prime 2 , la terza la passo senza lavorarla, lavoro la 4, poi la terza la passo sopra la 4 e cosi’ facendo la elimino.
Poi arrivo alle ultime 4 maglie. Di queste le prime due le lavoro assieme.
Faccio la stessa cosa sulle 4 maglie iniziali e finali, su tutti i ferri al diritto, fino alla chiusura finale del lavoro.

Passo poi a lavorare la soletta da attaccare sotto.

Io ho avviato 18 maglie (le 15 del tallone piu’ altre 3) e le ho lavorate a maglia rasata.
Poi giunta in corrispondenza della base delle dita ho iniziato a calare le maglie, come per la parte superiore del piede, lavorando sulle 4 maglie iniziali e 4 finali.
Infine non resta che  attaccare a mano la soletta al resto del calzetto!
Il lavoro è finito!



4 commenti:

  1. Ho provato a seguire le tue indicazioni ma non riesco a raccogliere le maglie laterali al tallone....non sono un'esperta della maglia...c'e' un'alternativa?
    Serena

    RispondiElimina
  2. Si certo io una volta li facevo senza raccogliere le maglie..poi mi sono fatta insegnare per bene da mia mamma...lasci un numero maggiore di maglie pero', per il tallone, e lo chiudi. Poi vai avanti con la parte di maglie che hai lasciato per il dorso del piede. Quando fai la soletta la tieni un pò più larga e la attacchi!
    Il gioco è fatto! sono un pò meno rifiniti ma ugualmente simpatici!
    fammi sapere

    RispondiElimina
  3. bravissima provo a farle subito

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)