venerdì 18 gennaio 2013

ASSORBENTI LAVABILI FAI DA TE



Utilizzo gli assorbenti lavabili e la coppa mestruale da diversi anni, non solo per la salute delle mie parti intime ma anche per il notevole impatto ambientale che questi prodotti hanno. Dovete sapere che impiegano 500 anni per essere smaltiti rilasciando nell'ambiente sostanze tossiche, oppure vengono bruciate negli inceneritori; alternativa non proprio esaltante.
Devo ammettere che il passaggio agli assorbenti lavabili ed alla coppa mestruale mi ha sollevata da numerosi fastidi come bruciori e pruriti e questo ha migliorato la qualità della mia vita.



Durante la vita fertile la donna utilizza mediamente 11.000 assorbenti; sapere che i miei non contribuiranno a questo inutile accumulo di rifiuti mi fa stare bene. Sono convinta che il contributo di ognuno sia fondamentale per poter cambiare le cose e contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta.

Molte donne, hanno delle difficoltà ad utilizzare la coppa ( più psicologiche che d'altra natura) e si trovano meglio con gli assorbenti lavabili.
Io stessa  ora ricorro alla coppa mestruale solo durante i primi giorni del ciclo, sopratutto quando sono fuori casa. E' di una comodità estrema; non si vede, non si sente ed è sicura.

Se volete saperne di più sulla coppetta mestruale vi consiglio di leggere questo interessante articolo: coppette mestruali: una vera rivoluzione.

Assorbenti fai da te: come realizzarli 


Fare da sè gli assorbenti permette di risparmiare notevolmente, ma soprattutto di creare in base alle proprie personali esigenze.
Non servono di certo abilità particolari, solo un po' di ingegno e buona volontà.

Cosa vi serve per realizzare i vostri assorbenti:


-del tessuto POLIURETANO (PUL). E' indispensabile perchè impermeabile (lo trovate facilmente su internet e ne esistono di diversi colori e fantasie

- del pile panna o bianco o della flanella di cotone


1) Prendete un normale assorbente usa e getta e ricalcatene la forma sia sul PUL che sul pile.
2) Ritagliate una striscia  di pile per rinforzare la parte centrale dell'assorbente
3) Cucite con la macchina la striscia centrale alla parte di assorbente in pile
4) Seguendo la sagoma dell'assorbente cucite tutt'attorno in modo da unire il pile con il PUL tralasciando una piccola parte che vi servirà per risvoltare l'assorbente (la striscia interna di rinforzo rimarrà in tale tra la parte in PUL e quella in pile)
5) Richiudete a mano la parte che è rimasta aperta
6) Rifinite l'assorbente con un zig zig lungo tutti i margini
7) Infine applicate un bottone a pressione

Spero che le foto vi aiutino a comprendere tutti i passaggi:




E se non ho tempo di realizzarli da me?


Se non avete tempo o la possibilità di reperire i materiali,  non preoccupatevi, con una spesa ragionevole potete acquistare i vostri assorbenti su internet e farveli recapitare direttamente a casa.
Tenete presente che vi dureranno una vita, per cui una volta sostenuto il costo iniziale, per anni non avrete necessità di acquistarne altri.
Ne potete trovare in materiale del tutto naturale come i Mamipad, realizzati in bambù che è un materiale ecologico: a differenza del cotone infatti viene coltivato senza pesticidi e il suo impatto ambientale è quasi inesistente. Inoltre assorbono il 60% in più di quelli in cotone!
Potete trovare la versione notte o per flussi abbondanti oppure la versione giorno per flussi più contenuti.










11 commenti:

  1. ma sei bravissima!!!!!!!!
    li vendi? io sono sicura che se provo a farmeli faccio un disastro, e poi il pul dove lo hai preso, in che sito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima non li vendo...perchè non ho tempo di farli...se proprio non riesci ci possiamo mettere daccordo e vedo di fartene qualcuno. Ho pensato di metterne in premio un paio, in settimana faccio il post!
      Io ordino il PUll da Ecopannoli , eccoti il link:
      http://www.ecopannoli.it/pannolini-ecologici/pannolini-lavabili/fai-da-te/pul-poliuretano-laminato.html
      vedrai che riuscirai è piu' facile di quanto pensi!
      se hai difficoltà fammi sapere!
      a presto

      Elimina
  2. si dai e come si fa a vincerli in premio? siiiiii mi piace questa sfida ;)

    ma ci sono siti dove li mandano in omaggio (questo perche' sto facendo il mio anno di prova in decrescita e non posso spendere)

    RispondiElimina
  3. Se posso chiedere...il PUL è lo stesso materiale delle mutandine che si usano con i pannolini lavabili?perchè potrei riciclare quelle dei pannolini delle mie pupe, ma ho dei dubbi...Alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!allora penso che mi metterò al lavoro...nella speranza di vincere anche il tuo!!!!Alessia

      Elimina
  4. Devo dire che grazie al tuo post è nata tanta curiosità e sono andata alla ricerca di queste coppette eeeeee.... tadaaaannnn! penso che settimana prossima mi arrivano! Non vedo l'ora di cambiare quella fastidiosissima settimana di panico e irritazioni ogni santo mese!

    http://lemilleunapassione.altervista.org/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedrai che soddisfazione e che liberazione!!!

      Elimina
  5. Scusa riscrivo...cercando info per farmi degli assorbenti lavabili son capitata qui e grazie delle indicazioni. Volevo chiederti se invece del poliuretano si potrebbe usare la fodera salvamaterasso? Vorrei riciclare quella che avevo nella culla per mia figlia quand'era piccola che da un lato aveva tessuto e l'altro plastica...ma il lato lastica dovrei metterlo rivolto verso l'alto per poi assemblare gli altri strati?
    Spero in una tua risposta...grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, non ho mai utilizzato la fodera salvamaterasso. Ma se ce l'hai io sono per gli esperimenti. Prova a farne uno. Poi valuti. Io la plastica la metterei rivolta verso l'interno e sopra attaccherei gli altri strati. Fammi sapere!
      Ste

      Elimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)