domenica 5 maggio 2013

OLEOLITI PER L'ESTATE


Nel campo della cosmesi fai da te per il sole occorre prestare MOLTA attenzione.
Infatti, la pelle a contatto con alcune sostanze 'vegetali', prima dell'esposizione al sole, puo' andare soggetta a 'fito-foto-dermatiti' , con conseguente sensibilizzazione cutanea e formazione di eritema.

Ad esempio l'oleolito di iperico, ma anche la foglia di fico come quasi tutti gli oli essenziali sono pericolosissimi esempi.

Al contrario alcune ricette possono rivelarsi davvero molto utili ed efficaci.


L' OLEOLITO DI CAROTA è ottimo per preparare la pelle al sole: basta assumerne un cucchiaino tutte le mattine durante la colazione.

L'OLEOLITO DI  CURCUMA contrasta la formazione di radicali liberi, quindi è davvero perfetto come rimedio doposole.
E' anche un eccezionale antizanzare! 
L'unico difetto è che lascia la pelle leggermente colorata ...

Ecco come si prepara:

Versate 3 cucchiai di curcuma in polvere in un vasetto di vetro.
Aggiungete mezzo litro di olio di oliva extravergine di ottima qualità.
Mescolate e chiudete.
Agitate il barattolo una volta al giorno per una settimana.
L'ottavo giorno non scuotete il barattolo ma filtrate l'olio con l'aiuto di una garza avendo cura di non rimuovere la curcuma che si sarà depositata sul fondo.

L'OLEOLITO DI CALENDULA a casa mia va per la maggiore d'estate e d'inverno. Ottimo doposole perchè è linitivo e disarrossante. Nutre la pelle e la rigenera.

Ecco come si prepara:

Mettere 50/60 g circa di fiori di calendula secca in un vasetto di vetro e coprire con mezzo litro di olio di oliva extravergine di ottima qualità. (Per quanto riguarda la quantità di fiori di calendula, 
versateli in un vasetto ma non riempitelo completamente. Aggiungete l'olio e controllate che questo copra completamente i fiori).
Chiudere ed esponete al sole per 30 gg agitando il barattolo una volta al giorno.
Se non c'e' sole tenetelo in casa al caldo ma lontano da una fonte diretta di calore.
L'oleolito darà il suo massimo se riuscirete a tenerlo ad una temperatura costante.

Questi oleoliti faranno da base ai nostri rimedi per il sole!

11 commenti:

  1. Ottimi consigli, grazie Ste!da qualche tempo cerco di fare una crema viso fresca e che non unga,giusto x la stagione calda in arrivo...hai qualche ricetta da consigliarmi?buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il segreto è tutto nel tipo di oli che si utilizzano. Evita quello di oliva e prediligi oli leggeri come mandorle e riso. Inoltre ricorda che le creme fai da te vanno applicate in piccole quantità e se vuoi evitare l'effetto 'unto' puoi tamponare, dopo avere ben massaggiato, con un asciugamano pulito.
      Spero di esserti stata utile...

      Elimina
    2. Come sempre!grazie mille

      Elimina
  2. ottime ricettine!
    se ti va passa a trovarmi:viviconvivi.blogspot.it

    RispondiElimina
  3. Ciao Ste, volevo chiederti se è possibile utilizzare lo stesso metodo che hai usato per fare l'oleolito di lavanda, è molto più sbrigativo facendo riscaldare l'olio, che pensi? grazie e grazie ancora per la guida dei saponi!
    Stefy

    RispondiElimina
  4. Ciao Stefy,
    si di certo è più sbrigativo..pero' però tutta le letteratura che ho consultato in materia prevede per l'oleolito di calendula i 30 giorni...
    Sicuramente incide sulla qualità dell'oleolito che ottieni....
    a presto
    Ste

    RispondiElimina
  5. Salve leggevo la tua ricetta x la pomata con oleolito di calendula spero che funzioni su di me perché d'inverno le mie mani si spaccano e si formano le ragadi�� a posto del burrocacao posso usare quello di karite che l'ho comprato 3gg fa.ciao e grazie ☺

    RispondiElimina
  6. L importante è che la applichi spesso e con costanza, anche prima di andare a dormire in modo che agisca anche tutta la notte oltre che durante il giorno. Puoi sostituire con il karité , verrà una crema più molle.

    RispondiElimina
  7. Ho usato vari tipi di creme però avendo la bambina piccola di 15 mesi le mie mani sn sempre a contatto con l'acqua e le mie mani ne soffrono poi abitando al nord il freddo e l'umidità fa il suo.Allora tu consigli meglio nn usarlo il burro di karite?solo olio e c'era d'api?scusami ma nn ne posso più di collezioni di creme e vorrei fare qlc Bio. Grazie x la pazienza ��

    RispondiElimina
  8. Se ce l hai usalo il karité e' ottimo!

    RispondiElimina
  9. Grazie mille ti farò sapere ☺

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)