mercoledì 29 gennaio 2014

PANE SEMPLICE FATTO IN CASA




Adesso che ho la mia pasta madre ( vedi QUI ) ho intensificato ancora di più la produzione casalinga di pane, pizze, e focacce.

Oggi vi parlo del  pane semplice che ho realizzato perchè è  PERFETTO!

La zia di mio marito mi aveva accennato a particolari 'manovre' da compiere per la realizzazione di un pane davvero soffice, che nulla ha da invidiare a quello che troviamo dal fornaio.

Mi sono data alla ricerca sfrenata di notizie in merito e vi racconto subito la mia esperienza.


Pane semplice: la ricetta

250 g di pasta madre o lievito naturale
 (oppure 15/18 g di lievito di birra 
o 6/8g di lievito granulare secco)
600 g farina
300 ml circa di acqua 
3 g di zucchero
10 g di sale


  1. Scaldate l'acqua (deve essere tiepida e non scottare) e scioglietevi il lievito.
  2. Aggiungete lo zucchero,  poi la farina ed infine il sale.
  3. Impastate con vigore.
  4. Formate una palla con l'impasto, e riponetelo in un contenitore.
  5. Ricoprite il tutto con un canovaccio inumidito.
  6. Fate riposare all'interno del forno spento.
  7. Quando sarà raddoppiato di volume tornate ad impastare.

Attenzione! seguite attentamente i prossimi passaggi:



  • Stendete la pasta sino a formare un rettangolo.
  • Ripiegate un lato e poi sigillate per bene.
  • Fate lo stesso con l'altro lato.
  • Capovolgete il tutto e 'arrotolate'.
  • Date al vostro 'rotolo' una forma allungata.
  • Infine praticate un taglio (abbastanza profondo) con un coltello.


Coprite con un canovaccio e sempre in forno (spento) sino a quando non sarà nuovamente lievitato.

Accendete il forno (estraete il pane) e riponete all'interno  una ciotolina con dell'acqua molto calda.
Fate scaldare sino a 180 °. Lasciate ancora 15 minuti il contenitore con l'acqua.
Trascorso questo tempo, lo togliete e infilate il pane.

Procedete così  con la cottura :

-a 180/190° per 30 minuti circa
-a 190° sino a cottura ultimata




Tanti piccoli accorgimenti, per un risultato STREPITOSO!!!!!!!!!!!!!!




9 commenti:

  1. Sììì, mi avevano descritto questi passaggi un paio di anni fa e li compio al mio panetto per farlo lievitare meglio...funziona!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per essere passata a dire la tua!!!
    Ste

    RispondiElimina
  3. Capito: questo è da provare! Avrai mie notizie!

    RispondiElimina
  4. quanta farina serve? ha un'aria deliziosa! :)

    RispondiElimina
  5. opsss meno male che sei passata a dirmelo! mi ero dimenticata di indicare le dosi di farina!
    600 g!!!!

    Grazie
    Ste

    RispondiElimina
  6. Anche noi facciamo il pane in casa ma non ho ancora provato a piegarlo così :). Grazie del suggerimento!

    RispondiElimina
  7. Che bel pane e chissà che profumo!!! Grazie della tua ricetta Ste! Dani

    RispondiElimina
  8. Ho profondamente trascurato il mio lievito, ma ora sto cercando di svegliarlo.
    Io oltre a questo sistema di pieghe conoscevo anche le pieghe a tre.
    Se fai un giro sul mio blog nell'ultima ricetta del pane ho messo un disegnino.
    Comunque adoro girare per il tuo blog, e' sempre interessante e ben scritto.
    Buona giornata Simona

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)