domenica 27 aprile 2014

SAPONE DI ALEPPO FAI DA TE



Come avevo raccontato QUI, qualche settimana fa ho raccolto dell'alloro dal giardino di mia mamma. Ho deciso di utilizzarlo per la realizzazione casalinga del sapone di Aleppo.
Il sapone di Aleppo è originario della Siria,  ed è la scelta migliore per le pelli delicate, secche e sensibili.

Ho preparato subito l'oleolito di alloro:




Ho tagliato grossolanamente le foglie di alloro ed ho riempito due vasi di vetro. Ho aggiunto poi olio di oliva sino a coprire abbondantemente le foglie. Ho riposto l'olio all'interno di un essiccatore (fabbricato da mio marito) il quale ha mantenuto l'olio ad una temperatura costante di 40 ° per una decina di giorni.
Trascorso questo termine ho filtrato l'olio, oramai di un bel colore verde-bruno e l'ho utilizzato come ingrediente per il mio sapone.

Se non avete l'essiccatore potete procedere secondo queste due diverse modalità:

1) Lasciare l'olio e le foglie a macerare  possibilmente in un luogo con temperatura costante per per un periodo che va da 3 a 6 settimane. Agitate ogni 2 o 3 giorni. Trascorso questo termine di tempo filtrate.

2)Mettete a bagnomaria i vasi per 15 minuti, fate raffreddare  e ripetete l'operazione il giorno successivo per 1 o 2 volte. Filtrate.

L'oleolito è pronto quando l'olio di oliva si sarà colorato di verde.

Ingredienti

900 g di oleolito di alloro
100 g di olio di cocco
129 g di soda 
300 g di aqua

Non ho aggiunto oli essenziali, ho preferito lasciare il sapone al naturale. Di solito non si aggiunge neppure l'olio di cocco, ma io ho preferito inserirne una piccola quantità per avere almeno un minimo di schiuma.

***

Trovate il procedimento per la realizzazione del sapone, sul mio nuovo e-book:


15 commenti:

  1. Bravissima!!! come sempre del resto..chissà che profumo!!

    RispondiElimina
  2. Maronna... quella guida mi tenta sempre di più, ma resisto. Le ho sentite dal marito per le 1000000 cose che sto facendo contemporaneamente... uffi... ^_^ ma sto solo rimandando, eh!
    Ecco, adesso che leggo la ricetta, ho finalmente capito come è fatto questo sapone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendo allora che arrivi anche per te il momento giusto...perchè poi non ti fermerai più....

      Elimina
  3. Ottimo sapone!!! Ed ora che anche io mi sono appassionata di oleoliti...pian pianino mi avvicino a farei saponi :)
    Buona giornata!
    Roby

    RispondiElimina
  4. Come al solito sei una fonte di informazioni perfetta! Grazie per la ricetta dell'oleolito di alloro.
    Ma ora la domanda sorge spontanea: come ha costruito l'essicatore tuo marito? Perchè se è una cosa semplice, cercherò di mettere alla prova il mio, al motto "Si può fare!". ;DDD

    RispondiElimina
  5. Sissisisi è semplicissimo! adesso scatto qualche foto, e faccio un post quanto prima con tutti i dettagli spiegati da mio marito!

    RispondiElimina
  6. Ciao, complimenti anche per la ricetta ma non si capisce, quanto alloro hai messo assieme ai 900gr di olio di oliva a fare l'oleolito? Grazie mille se mi risponderai! Abbracci !

    RispondiElimina
  7. Io non ho pesato le foglie ho solo riempito i vasi e unito l'olio. L'importante è che questo copra le foglie per oltre due dita. (4 cm circa). Comunque vengono dati circa 200-250 g di foglie per 900/ 1 kg di olio di oliva.
    A presto.
    Ste

    RispondiElimina
  8. Ciao complimenti per le ricette! volevo sapere se posso sostituire la soda caustica con la lisciva e se si in che misure? Grazie ciao

    RispondiElimina
  9. Ciao complimenti per le ricette! volevo sapere se posso sostituire la soda caustica con la lisciva e se si in che misure? Grazie ciao

    RispondiElimina
  10. ciao Vincenzo, io non ti consiglio di sostituire la soda con la liscivia. Prova a leggere il perchè qui: http://maghelladicasa.blogspot.com/2014/04/sapone-fai-da-te-senza-soda-caustica-si.html

    RispondiElimina
  11. ciao, ho letto con interesse diversi tuoi argomenti....sei molto brava e davvero attiva in tanti settori!!!il tuo post sulla soda per saponificare mi ha convinta (temevo che solo la cenere fosse natural... e dove la trovo cenere di legno buono in città??).ti ho mandato la mail sperando che si possa ancora ricevere l'e-book.
    grazie comunque per le informazioni.
    ciao

    RispondiElimina
  12. Veramente il sapone di Aleppo si fa con l'olio che si ottiene dalla spremitura delle bacche di alloro, non facendo l'oleolito con le foglie

    RispondiElimina
  13. E' vero l Aleppo originale si fa così...o almeno si faceva cosi. Farlo in casa e' un po' complicato..per cui molti saponai scelgono di realizzarlo con l oleolito.

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)