sabato 4 ottobre 2014

COME FARE APPREZZARE LE VERDURE A TUTTA LA FAMIGLIA


Ecco un valido aiuto per tutti i genitori per invogliare i bambini a mangiare le verdure:


 Il linguaggio utilizzato in questo fantastico libro è quello delle fiabe, in cui rivendicano il loro spazio orchi, mostri e streghe, ma anche folletti e fatine, che, a seconda dei casi prendono le sembianze dei cibi che ci fanno bene o che ci fanno male.

In un linguaggio estremamente semplice, le autrici spiegano i principali meccanismi della crescita dei bambini, parlandoci delle corrette abitudini alimentari e del valore nutrizionale dei cibi.

Tabelle facilmente comprensibili, ci permettono di conoscere e confrontare gli ingredienti dei vari prodotti che si trovano in commercio aiutandoci a fare la scelta più corretta, per la salute dei nostri figli. 

Poche e semplici le regole

1) Per prima cosa è importante stare bene a tavola. Quindi relax, ambiente sereno in cui ci si racconta e si ascolta.
Att.ne! Il capriccio di non volere mangiare qualcosa da parte del nostro bambino, può essere un modo per affermare se stesso. A volte quindi può essere utile concedere a nostro figlio più spazio e attenzione, piuttosto che diventare duri e intransigenti.

2) A tavola non dovrebbero mai mancare: aglio, cipolla o porro, definiti i Tre Cavalieri della Buona Tavola Rotonda, per i loro superpoteri nutrizionali.

3)Fondamentali per la dieta dei nostri figli sono  i cereali ( riso, orzo, miglio, segale, avena, mais, frumento, farro, chinoa, amaranto,...)
Attenzione a non scegliere quelli con la cuticola esterna troppo dura  perché potrebbero risultare irritanti per un giovane intestino. Si consiglia quindi di iniziare con riso e pasta semi-intergrali o orzo, farro,...etc del tipo decorticato o semi-perlato.

4) E' importante abituare i nostri figli ad iniziare il pasto con verdura cruda, poiché aiuta ad avviare la digestione e contiene vitamine e minerali che stimolano le difese immunitarie.

Niente paura cari genitori, sul libro sono talmente tante le ricette sfiziose e appetitose ed i consigli delle autrici che, anche in questi difficili tempi di crisi economica, fare mangiare in maniera più sana i nostri figli (e non solo...) non è davvero un'impresa impossibile.

Per mia esperienza ritengo che con un poco di pazienza, buona volontà, ed i consigli del libro i risultati arriveranno presto e resterete stupiti anche voi del cambiamento dei vostri figli!


                                                                      

4 commenti:

  1. Ciao seguo da tempo il tuo blog e soprattutto i tuoi consigli. Non mancherò di comperare questo libro, perché? Ho due gemelle, una delle due non ha assolutamente nessun problema nell'assaggiare e mangiare verdure, ma l'altra si rifiuta solo a guardarle e non le assaggia, ti farò sapere i risvolti....grazie ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Debora, ti capisco benissimo. Anche il mio primo figlio mangia di tutto senza problemi, adesso anche i cavoli crudi in insalata, ultimo scoglio in fatto di verdure. Con il piccolo che ha 4 anni le cose sono un poco più difficili. Ma l'importante è non mollare, crederci fino in fondo e cercare ricette sempre nuove, sembra incredibile ma piano piano si ottengono risultati insperati! Sono proprio questi che mi motivano ogni giorno di più!
      Ste

      Elimina
  2. Grazie! Il problema nel mio caso è insegnarlo ad un grosso ventottenne cresciuto dalla mamma a patatine fritte, cotolette e pasta al sugo... Non credo che le fiabe faranno granché, ma già un pò ci sono riuscita!

    Maira

    RispondiElimina
  3. Ciaoo Maira! No credo che per le fiabe in effetti sia un poco cresciuto....ma con pazienza e facendogli provare qualcosa di diverso che lo appesantisce sicuramente meno di patate, fritte, cotolette e sughi bisunti...lo porterai a scegliere alimenti alternativi. Quando ho sposato mio marito non mangiava neppure una foglia di insalata....ora se ne fa terrine intere....Ste

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)