venerdì 5 giugno 2015

RICICLARE IN CUCINA: LE FOGLIE DI SEDANO ESSICCATE


Ogni volta che compro il sedano non so come utilizzare le foglie... per un motivo o per l'altro mi restano sempre indietro e finiscono in buona parte nel bidone.

Naturalmente la cosa mi dava alquanto fastidio..fino a quando una vicina di casa non mi ha confidato il suo trucco per riciclare con successo le foglie di questo splendido ortaggio: l'essiccazione.

Una volta essiccate le foglie si mantengono a lungo e sono ottime per insaporire minestroni e zuppe. Addirittura ho scoperto in rete che molti utilizzano il sedano essiccato come sostituto del sale. 



Ora appena acquisto il sedano, lo privo delle foglie, le lavo e le faccio asciugare.
Le ripongo poi nel mio essiccatore fai da te e nel giro di pochissimo tempo sono pronte. 
Le frantumo con le mani e le conservo in un vasetto di vetro.
Vi confido che a me piacciono più essiccate che fresche!

Chi non ha l'essiccatore può benissimo utilizzare il forno ventilato, ad una temperatura compresa tra i 40 ed i 60 gradi, sino a completa essiccazione.
L'essiccazione è un ottimo sistema per conservare gli alimenti poiché restano inalterate tutte le proprietà nutritive!

Una soluzione ottima quindi, sana, veloce ed economica!








Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)