domenica 21 agosto 2016

La ciambella romagnola; un dolce semplice e gustoso



La Romagna, dove vivo, è Terra di sagre, del liscio, del vino e del buon cibo. E' proprio alle sagre a cui partecipavo con i miei genitori da bambina, che veniva offerta questa semplice ciambella, il cui gusto è rimasto impresso tra i miei ricordi infantili.

Quando ho trovato la ricetta, sono affiorate alle mente mille emozioni e non ho potuto resistere dal prepararla. 

Apprezzata da tutti in famiglia, bambini compresi, è sparita in due giorni...e a grande richiesta dovrò mettermi di nuovo ai fornelli.



Ingredienti

500 g di farina per dolci
220 g di zucchero
220 g di burro
3 uova
1 bustina di lievito in polvere per dolci
70 g di liquore tipo Sassolino (noi  lo chiamiamo volgarmente Anice, poichè ha un forte sapore di anice)
la scorza di un limone

Mentre fate sciogliere il burro a bagnomaria, mescolate alla farina la scorza di limone ed il lievito. Unite lo zucchero con le uova e sbattete bene con la frusta. Aggiungete il  burro, il liquore, la farina e lavorate per bene.
L'impasto di presenta morbido e appiccicoso.
Foderate la teglia con carta da forno e date la classica forma della ciambella. 
Io per comodità ho diviso l'impasto in due, ma potete fare come desiderate.


Decorate la ciambella con granella di zucchero ed infornate a 180° circa, sino a doratura.



2 commenti:

  1. Stefania ciao, mi chiamo Chiara e leggo il tuo blog assiduamente ormai da almeno 3 anni. Avevo però perso questa ricetta trovata oggi per caso. Non sai quanto mi hai resa felice, è la ricetta della ciambella della mia nonna! La mia nonna si chiamava Maria Luisa, era nata il 16 febbraio del 1914 a Gambettola e poi da sposa si era trasferita a Riolo Terme. Poi, a fine guerra si sono trasferiti tutti a Bologna dove io sono nata nel 1965. Non ho più la mia nonna dal 2001 e aver ritrovato la ricetta, che non avevo mai scritto, mi ha commosso. Sei una donna incredibile, sei una fonte inesauribile di idee. Grazie infinite! Un grande abbraccio. chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara queste tue parole mi rendono mooooolto felice davvero, grazie per avermi scritto! Un abbraccio grande anche a te.

      Elimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)