martedì 30 agosto 2016

Ritorno a scuola e routine del sonno: qualche consiglio per tornare subito in pista




L'inizio della scuola si avvicina, ci si muove già per gli acquisti dei materiali e degli indumenti per evitare le corse dell'ultimo momento.

Spesso però sottovalutiamo l'importanza di preparare anche i bambini alla ripresa delle lezioni, ripristinando una buon routine del sonno, che permetta loro di recuperare tutte le energie.
Un adeguato riposo è fondamentale per la salute psico-fisica dei nostri piccoli; uno studio del Boston College in Usa , ha evidenziato quanto la mancanza di sonno incida negativamente sul rendimento scolastico degli allievi e sulla loro capacità di apprendimento.

Ecco quindi una serie di consigli che ci aiuteranno a migliorare il sonno dei nostri figli prima del ritorno a scuola:

1) INIZIARE PRESTO

Durante l'estate i tempi si dilatano, le giornate si allungano ed è normalissimo e più che giusto, che i bambini vadano a letto più tardi e dormano più a lungo al mattino.
Queste abitudini estive però devono essere abbandonate, con la ripresa della scuola, per permettere ai nostri figli di godere del necessario riposo. 
Non aspettiamo però gli ultimi giorni, iniziamo già da prima, almeno una settimana, ad anticipare l'orario di messa a letto e quello del risveglio. In questo modo il bambino si abituerà al cambiamento poco per volta, senza stressarsi troppo.

2) METTERE ORDINE NELLA ROUTINE DEL SONNO

Chi di voi è riuscito a mantenere inalterata la routine del sonno durante il periodo estivo? Io assolutamente no. Direi che quest'anno in particolare è stata completamente stravolta. I bambini crescono, le loro esigenze cambiano, hanno voglia di stare in compagnia degli amichetti e quando si rientra in casa è sempre troppo tardi.
Questo però è il momento di iniziare a mettere ordine e se necessario, adattare la routine, alle nuove esigenze dei bambini.
Si spengono gli apparecchi elettronici almeno un'ora prima di coricarsi, si programma qualche attività rilassante, come una lettura in famiglia (a noi piace molto), ci si lavano i denti e ci si prepara per la notte. Tutte attività da ripetere, possibilmente nella stessa sequenza ogni sera.

3) PREPARARSI IN ANTICIPO

Alzarsi al mattino e mettersi in moto è sempre difficile, per questo motivo trovo che sia una buona regola preparare la sera tutto il necessario per il giorno dopo. Si possono scegliere gli abiti da indossare, in modo da evitare inutili liti e perdite di tempo al mattino, sistemare la tavola per la colazione e  naturalmente lo zaino con tutto il necessario.
Sono piccole cose ma fanno davvero la differenza; evitano inutili tensioni, perdite di tempo e discussioni che compromettono  un  buon inizio di giornata.


4) L'IMPORTANZA DEL WEEK END

Nonostante tutti gli accorgimenti che potremo adottare e che di certo li aiuteranno, dopo la prima settimana di scuola i bambini saranno comunque stanchi. Cerchiamo di non affaticare ulteriormente i nostri figli nel week successivo alla prima settimana di scuola, anzi approfittiamo di questa pausa per proporgli un sonnellino pomeridiano o comunque attività non impegnative.
E se possibile facciamo di tutto per rispettare gli orari e la routine del sonno anche in questi giorni. Comporterà delle rinunce per noi genitori, ma di certo ne vale la pena.


5) QUALCHE INDICAZIONE SULLE ORE DI SONNO

In genere i bambini che si svegliano senza fare troppe storie, e che la sera si addormentano senza difficoltà, hanno acquisito una buona routine del sonno.
Indicativamente i bambini dai 5/6 anni ai 12 anni dovrebbero dormire dalle 10 alle 11 ore a notte ed i ragazzi di età superiore ai 12 anni, almeno 9 ore. (fonte Nationale Sleep Foundation).

Potete scaricare QUI un interessante PDF gratuito, realizzato dalla Società di Pediatria Preventiva e Sociale, sui disturbi del sonno, le cause e le conseguenze, davvero molto interessante.

E voi, come vi preparate all'inizio della scuola?





4 commenti:

  1. Bello questo post...consigli che condivido!
    Noi abbiamo prestato molta attenzione al sonno della bambina, sin da piccola (ora sgarriamo un po' di più) e ancora adesso che ha quasi 6 anni lei fa il riposino pomeridiano(non tanto "ino" visto che spesso si fa 2 ore di sonno)e nonostante quando lo dico le persone mi guardano con gli occhi sbarrati, io credo che a lei faccia molto bene...

    RispondiElimina
  2. Io penso che se dorme due ore significa che ne ha bisogno. Ognuno è diverso ed è importante rispettare le esigenze di ognuno!
    Sono molto felice che ti sia piaciuto il post, grazie per essere passata!

    RispondiElimina
  3. Io comincio questa sera visto che la scuola e l'asilo iniziano lunedì. Fra pochi minuti ceniamo, poi lavarsi, pigiama e storia. Poi si spegne la luce. So già che si metteranno a chiacchierare tra loro ma almeno entrano nell'ottica di andare prima a letto. E domani ahimè dovrò sveglirmi prima anch'io!
    Il sonno comunque è fondamentale le mie bambine hanno sempre dormito molto e bene e ancora oggi a quasi 8 anni si va a letto alle 8 e si dorme filato fino alle 7 del mattino! Buona ripresa scolastica a tutti!

    RispondiElimina
  4. Ciao Caterina, la tua ruotine e' molto simile alla mia! Sai anche i miei figli prima di dormire chiacchierano ..a me piace che lo facciano, si crea armonia e complicità. Ricordo con tenerezza le chiacchierate con mio fratello ...

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)