sabato 27 luglio 2019

Asciugamani morbidi e soffici? ecco cosa devi sapere



Chi di noi non desidera asciugamani morbidi e soffici con cui avvolgerci dopo la doccia o il bagno?
Piccoli piaceri della vita, dolci coccole che possono regalarci momenti di vero relax, soprattutto dopo una giornata faticosa ed impegnativa.

Spesso però ci ritroviamo ad avere a che fare con asciugamani secchi e ruvidi, addirittura rigidi che "grattano" la pelle.
Io non ho l'asciugatrice, ma molti sostengono che una volta usciti dall'elettrodomestico gli asciugamani sono come nuvole; soffici e morbidi.
Almeno all'inizio, sostengono altri, perchè con il tempo pare che i continui cicli di asciugatrice finiscano per rovinare i tessuti.

E allora? Come possiamo prenderci cura dei nostri asciugamani in modo tale da mantenerli soffici e morbidi il più a lungo possibile?

In questo post ho raccolto una serie di consigli, quelli che io ho trovato più utili e che seguo scrupolosamente.


Come avere asciugamani soffici e morbidi




1) Non esagerare con il detersivo


E' quella che ritengo essere la regola più importante. Purtroppo la maggior parte di noi  utilizza più detersivo di quello che è realmente necessario (con enorme spreco di soldi e di risorse).
Come ho spiegato dettagliatamente nel mio libro Pulire facile: tecniche e strategie per una casa naturalmente pulita, la quantità di detersivo da impegare è proporzionale alla mole di bucato, al tipo di sporco ed alla durezza dell'acqua di casa nostra.
Meglio controllare sempre sull'etichetta del detersivo le quantità consigliate (quasi nessuno lo fa), e non cadete mai nell'errore di credere che mettendo più detersivo il risultato migliori.
Un dosaggio eccessivo rischia infatti di restare nei capi e, con il tempo, di rovinarli  inoltre li rende ruvidi e rigidi, cosa che noi vogliamo assolutamente evitare.
Vi accorgerete che anche riducendo le dosi consigliate di detersivo i vostri abiti saranno perfettamente puliti, soprattutto se non sono troppo sporchi come la maggior parte dei capi che ci troviamo a lavare. 
Vi ricordo che un ottimo trucco è quello di pre-trattare le macchie più ostinate con un buon sapone di Marsiglia (leggi anche: potere smacchiante del sapone di Marsiglia fai da te) prima di infilare i capi in lavatrice, resterete stupite dalla quantità di macchie che riuscirete ad eliminare.

2) Meglio il detersivo liquido


Io ho notato che, con il detersivo liquido i miei asciugamani restano più morbidi. Lo verso nella pallina dosatrice e lo infilo direttamente nel cestello della lavatrice; questo accorgimento mi ha permesso di risparmiarne anche il 10/15% di prodotto ed è un'ottima cosa visto che sono tendenzialmente più cari di quelli in polvere.
Li preferisco perchè si sciolgono bene anche a basse temperature, si risciacquano più facilmente e sono migliori quando si tratta di rispettare i colori.
Tra l'altro oggi si trovano molto facilmente anche quelli alla spina (ad esempio nei grandi supermercati come quelli Coop) in questo modo non c'è spreco di flaconi di plastica.


2) Attenzione al risciacquo


Per i motivi che ho spiegato al punto 1 è importante che i nostri asciugamani vengano risciacquati alla perfezione per eliminare ogni traccia di detersivo che, infilandosi tra le fibre, li rende secchi e ruvidi.
Per fare sì che il nostro risciacquo sia ottimale, non dobbiamo caricare eccessivamente la lavatrice altrimenti gli asciugamani non avranno né l'opportunità di "sbattere" all'interno del cestello né la possibilità di entrare in contatto con abbondante acqua pulita, due fattori che facilitano notevolmente l'eliminazione del detersivo.

3) No all'ammorbidente


Gli ammorbidenti in commercio contengono una gran quantità di sostanze chimiche che si depositano sui tessuti come ad esempio i profumi (che sono la causa di reazioni allergiche, dermatiti e problemi dermatologici di varia natura).
Per non parlare dell'impatto sull'ambiente.
In realtà questi prodotti non fanno altro che fissare una ‘pellicola’ sulle trame dei tessuti (senza ammorbidire realmente), la quale conferisce il classico senso di morbidezza.
Nel tempo finiscono però per accumularsi tra le fibre fitte e compatte della maggior parte degli asciugamani, lasciandoli gradualmente più rigidi e ruvidi. 


4) Fate un risciacquo con l'acido citrico


Invece dell'ammorbidente utilizzate una soluzione preparata con dell'acido citrico, che tra l'altro contribuisce ad allungare la vita della lavatrice e fissa i colori, per cui è perfetto anche per i capi colorati.

Preparare la soluzione a base di acido citrico, da inserire nell'apposita vaschetta dell'ammorbidente al momento del risciacquo, è facilissimo:

- 100 g di acido citrico
- 400 g di acqua 

Versate l'acido citrico nell'acqua, mescolate e lasciate sciogliere.
Travasate in un contenitore e versatene circa 30 ml per ogni bucato.


5) Rimedio extra per casi difficili


Se nonostante tutti questi accorgimenti i vostri asciugamani restano ancora duri e secchi, potrebbe significare che l'acqua di casa vostra è particolarmente dura, ovvero ricca di sali (la durezza dipende dalla zona in cui si risiede).
Per ovviare a questo inconveniente c'è ancora un asso nella manica che potete giocarvi: aggiungere al bucato del citrato di sodio.
Il citrato di sodio è un ottimo sequestrante, cioè elimina dall'acqua di lavaggio i sali di calcio e magnesio ed è quindi perfetto se l'acqua di casa vostra è particolarmente dura.

Citrato di sodio: la ricetta

-200 g di acido citrico
-750 ml di acqua, meglio se distillata
-350 g di bicarbonato di sodio

Versate in un contenitore, in acciaio o di vetro, 200 g di acido citrico e scioglietelo in 750 ml di acqua, meglio se distillata.
A questo punto unite, poco alla volta, 350 g di bicarbonato di sodio e mescolate sino a quando scompariranno le bollicine che si formano a seguito della reazione chimica.
Lasciate riposare un paio di ore.
Questa soluzione si manitene senza problemi per mesi.

Ora non vi resta che aggiungerne almeno una tazzina all'interno di una pallina dosatrice  nel cestello della lavatrice, in mezzo al vostro bucato. 
Valutate poi se è il caso di aumentare la quantità in base al risultato che otterrete.


6) Asciugatura e piegatura: istruzioni per l'uso


Non esageriamo con l'impiego dell'asciugatrice; molte sono le testimonianze che riportano che alla lunga causa danni ai tessuti che tendono quindi a seccare e a indurire irrimediabilmente.
Meglio dare la preferenza ai programmi delicati con bassi giri e temperature non eccessive ed alternare, quando il tempo lo permette, l'asciugatura all'aria.

Infine ricordiamo di piegare con cura i nostri asciugamani; un ottimo sistema è quello di arrotolarli su loro stessi senza schiacciarli troppo, in questo modo prenderanno anche meno spazio all'interno degli scaffali (per tutti i dettagli leggi: come piegare gli asciugamani)


E voi, avete qualche segreto da condividere per asciugamani morbidi e soffici?


***

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli ultimi articoli e le risorse gratuite














Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)