giovedì, settembre 17

Pane in cassetta ai cereali e semi


Se dovessi scegliere tra le preparazioni culinarie la mia preferita, quella che non mi stanco mai di fare, che mi dà maggiore soddisfazione, che piace a tutti, di cui non potrei fare meno, vi direi senza ombra di dubbio il pane.

Lo faccio da tantissimi anni ed oramai le mie ricette sono collaudatissime. Ne ho una, la mia preferita, che vario ogni volta aggiungendo ingredienti diversi come semi e frutta secca o modificando il tipo di farina.
Negli ultimi due anni la forma che prediligo è quella del "pane in cassetta", perchè si presta alla preparazione di panini che i bambini consumano a merenda, è comodo da tostare per la prima colazione servito con confetture o crema di cacao, mandorle, arachidi e ottimo per pranzo e cena.

Oggi vi propongo una delle mie ultime versioni, il pane in cassetta ai cereali e semi di sesamo nero, inoltre condividerò le strategie più utili per ottenere una lievitazione perfetta!


Pane in cassetta ai cereali e semi: la ricetta



Per realizzare il pane in cassetta vi serve un classico stampo da plum cake, il mio misura 25 x 11 è questo QUI, che fodero sempre con carta da forno anche se è in materiale antiaderente.

Quando posso preferisco impastare il pane la sera prima e farlo lievitare tutta la notte; con una lievitazione lunga risulterà più leggero e digeribile.
La mattina successiva lo impasto di nuovo e lo inserisco nello stampo; a questo punto lo infilo nel forno spento e ben chiuso e lo lascio lì ancora qualche ora per farlo gonfiare per bene.
(Di solito lo cuocio quando rientro dal lavoro alle 14.00).

Sembra un processo macchinoso, in realtà non lo è affatto; impastare il pane richiede solo pochi minuti di tempo mentre la lievitazione procede indisturbata da sola.

In questo mondo dove tutto scorre velocemente, attraverso la lievitazione lenta si recupera il senso del tempo, il piacere dell'attesa e dei ritmi calmi.



Ingredienti
  • 100 g di farina di farro
  • 50 g di farina di mais
  • 350 g di farina di grano di tipo 2
  • 280 g di acqua
  • 1 cucchiaino di lievito secco granulare biologico
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino scarso di zucchero
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai abbondanti di semi di sesamo nero (oppure sesamo bianco o semi di papavero)

Scaldate i 280 g di acqua senza farla scottare, mi raccomando, deve essere appena tiepida. Versate il lievito e lo zucchero in una grande tazza ed unite l'acqua. Mescolate.
Lasciate riposare 20/30 minuti, sino a quando sulla superficie dell'acqua non appare una leggera "schiumetta", segno che il lievito si è attivato.

A questo punto unite le farine, il sale e l'olio, versate l'acqua con il lievito attivato ed iniziate ad impastare con vigore.
Mettete a riposare in una grande ciotola e coprite con con un panno umido (attenzione però non deve appoggiare sul pane).
Inserite la ciotola nel forno spento e lasciate lievitare, possibilmente tutta la notte o comunque almeno 4 o 5 ore.

Quando l'impasto è bello gonfio impastate di nuovo e sistematelo all'interno dello stampo foderato con carta forno.
Potete decorare la superficie con altri semi di sesamo oppure di girasole prima di riporre il pane di nuovo nel forno spento a lievitare (questa volta non dovrete coprirlo).

Fate lievitare ancora qualche ora, poi estraetelo dal forno, portatelo a 160 gradi e infornate per la cottura. Io di solito faccio cuocere a 160 gradi per 10/15 minuti; durante questo lasso di tempo il pane lievita ancora un poco, poi alzo la temperatura e porto a 180 gradi sino a cottura ultimata. Il tempo di cottura varia da forno a forno, con il mio dopo 30/35 minuti il pane è pronto.
Nel corso degli ultimi 10 minuti di cottura estraggo il pane dallo stampo, lo appoggio sulle grate del forno e finisco di dorare.

Fate raffreddare e lasciate riposare qualche ora prima di consumarlo, in questo modo risulterà più digeribile.
Ora non vi resta che sperimentare la ricetta e se vi va, passate a dirmi come è andata!


***

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli ultimi articoli e le risorse gratuite



***





Tante ricette sane e gustose.
Mirati approfondimenti :
⏩come risparmiare in cucina
⏩come scegliere prodotti di qualità
⏩come riciclare gli scarti
e tanto altro ancora...


































Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)