venerdì 20 gennaio 2012

In attesa di Ely


Dopo tanti maschi in famiglia, attendo trepidante l’arrivo di Ely, figlia di mia cugina…
Ai  suoi genitori voglio dedicare questo famoso e bellissimo pezzo di Khalil Gibran:

Dei figli

I vostri figli non vi appartengono veramente.
Sono figli e figlie voluti dalla vita stessa.
Provengono attraverso di voi, ma non da voi;
Ed anche se stanno con voi non vi appartengono.
Potete dar loro il vostro amore, ma non i vostri pensieri,
Poiché ne hanno di propri.
Potete dare una casa al loro corpo, ma non alla loro anima,
Dal momento che essa vive nella casa del giorno, in cui voi non
Potete entrare neanche nei vostri sogni.
Potete aspirare a assomigliare  loro,
ma non tentate di renderli uguali a voi.
La vita infatti non scorre a ritroso,
Anche se si sofferma sul giorno prima.
Voi siete gli archi da cui i vostri figli vengono scagliati,
come frecce viventi.
L’arciere vede il bersaglio sul cammino dell’immensità,
Vi piega col suo potere,
Affinché le sue frecce possano volare velocemente lontano.
Vi possa rallegrare il fatto che le mani dell’arciere flettano le frecce;
Poiché, così come egli ama la freccia volante,
ama anche il saldo arco.



1 commento:

  1. Elisabeth sta per arrivare,sono tutti in trepidante attesa..Io da neomamma che sarò farò del mio meglio per questa creatura che ha deciso di essere mia figlia.Sbaglierò tante volte,come tutti noi facciamo, ma se è l amore a guidarci,con un pizzico di conoscenza,saranno risultati bellissimi!!
    Grazie Ste, mi hai fatto commuovere!

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)