mercoledì 8 ottobre 2014

CREMA RIPARATRICE FAI DA TE ALL'AVOCADO


Questa è la mia ultima creatura, una crema dalle elevate proprietà nutritive e idratanti, utilissime per le pelli secche e mature.
Era nata come crema notte per il viso, ma è ottima anche per le mani e per il corpo. Lascia la pelle morbida come la seta.

Come sapete generalmente preferisco utilizzare prodotti di facile reperibilità per la realizzazione dei miei cosmetici.
E' vero anche, che mi piace sperimentare e quando i costi non sono eccessivi, mi regalo l'opportunità di provare ingredienti diversi e pregiati.

L' olio di avocado è noto per idratare e ammorbidire la pelle in profondità. Protegge l'epidermide dalle aggressioni esterne ed è l'ideale per le pelli secche, spente, disidratate e ottimo per le smagliature.


Crema riparatrice all'avocado: la ricetta

10 g di olio di riso
10  g di olio di girasole
1 cucchiaino di glicerina vegetale
1 cucchiaino di cera d'api
30 g di acqua o idrolato di rosa
oli essenziali a piacere 3 o 4 gocce

Trovate la procedura per la realizzazione della crema QUI oppure sul mio e-book BELLEZZA AL NATURALE:GUIDA FACILE ALLA COSMESI FAI DA TE.
Ricordate di sterilizzare bene mediante bollitura il vasetto in cui riporrete la crema. Conservatela in frigorifero per un mese al massimo, perché non contiene conservanti.

Per evitare che la crema unga, applicatela sulla pelle inumidita, oppure tamponate con una pezzuola di cotone dopo l'applicazione.


Aspetto i vostri commenti!



6 commenti:

  1. wow, interessante!! Per me andrebbe bene come crema corpo (super secco) e per le smagliature, ma ho la pelle del viso abbastanza grassa, non credo che sia indicata per il mio viso!!
    Grazie per la ricettina la terrò in conto per le smagliature!!

    un grosso bacio
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ciao, non riesco a trovare sul tuo Blog la "Ricetta crema pelle impura" postata nel sito della Saponaria, per chiedere alcuni chiarimenti, per cui ne approfitto scrivendo qui.
    Gli ingredienti sono questi:

    Ingredienti

    1 cucchiaino di cera d’api
    1 cucchiaino di burro di karitè
    15 g di olio di germe di grano
    15 g di olio di mandorle
    30 g di acqua demineralizzata o idrolato di salvia
    5 gocce di olio essenziale di lavanda
    3 gocce di olio essenziale di tea tree

    Vorrei sapere se posso sostituire nella stessa quantità, l'Olio di Mandorle Dolci con l'Olio di Jojoba e se la Cera d'Api e l'Olio di Germe di Grano, possono risultare comedogeni?
    Dato che possiedo una bilancina di precisione e visto che il mio Burro di Karitè e la mia Cera d'Api sono solidi, vorrei sapere a quanti grammi equivalgono un cucchiaino dei suddetti ingredienti?
    Grazie.

    RispondiElimina
  4. Ciao Francesca,
    va benissimo la sostituzione dell'olio di mandorle dolci con quello di jojoba e per i comedoni sostituirei l'olio di germe di grano con olio di riso. Il burro di karitè circa 5 grammi e la cera 3 g. Mi raccomando conservala sempre in frigorifero, per un mese non di più.

    RispondiElimina
  5. Ciao, grazie per avermi risposto. Visto che mi consigli di sostituire l'Olio di Germe di Grano con l'Olio di Riso per scongiurare eventuali effetti di comedogenicità, volevo chiederti se posso sostituire l'Olio di Riso, che non ha particolari proprietà eudermiche, con l'Olio di Argan, avendo così come formulazione finale la seguente:

    3 gr. cera d’api
    5 gr. di burro di karitè
    15 g di olio di Argan
    15 g di olio di Jojoba
    30 g di acqua demineralizzata o idrolato di salvia
    5 gocce di olio essenziale di lavanda
    3 gocce di olio essenziale di tea tree

    Cosa ne pensi di questa rivisitazione della crema? Certo sarà difficile smaltire 68 gr. di crema viso in un mese ma potrei dimezzare le dosi.
    Inoltre, volevo chiederti se riscaldando l'Idrolato di Salvia, vado a compromettere le proprietà dell'acqua aromatica?
    Grazie.



    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)