venerdì 10 ottobre 2014

IL SAPONE DI RAFFAELLA


Settimana intensa questa per la produzione di sapone in casa! Ecco il frutto del lavoro di Raffaella che ha dato un tocco originale ai suoi pezzi. Volete sapere con che cosa?????

Con l'affettatrice ad onde che si utilizza per le verdure....idea geniale, è carinissimo!
La condivisione con gli altri è sempre fonte di arricchimento, non c'e' che dire.

Raffaella è stata tanto gentile da condividere con tutte noi non solo le foto del suo fantastico sapone, ma anche la ricetta per preparare il  detersivo per la lavastoviglie con il quale si trova benissimo.
Non resta che sperimentarla, visto che Raffaella mi ha confidato che non riesce più a farne a meno!!
La parola a Raffaella:

Detersivo fai da te per la lavastoviglie

3 limoni
200 gr. di sale
100 gr. aceto
300 gr. acqua.

"Frulli assieme limoni tagliati a pezzi e senza semi con sale e un po' di acqua. Quando sono belli frullati trasferisci in pentola, aggiungi il resto di acqua e aceto e lasci bollire qualche minuto finché non diventa più denso. Io a questo punto passo anche il frullatore ad immersione per ridurre ancor più la crema ed eliminare i pezzettini.
Trasferisco in barattoli come per la marmellata. Se ne usano due cucchiai rasi sulla vaschetta della lavastoviglie.
Io nell'ultimo esperimento ho aggiunto anche 30 gr di sapone di marsiglia a scaglie durante la cottura e l'unico inconveniente è che può rimanere una leggerissima patina bianca sulle stoviglie di plastica tipo tupperware. Ma riducendo la dose a 2 cucchiai rasi giù il risultato è stato migliore."


Grazie di cuore a Raffaella!





3 commenti:

  1. Mi piace un sacco la ricetta di Raffaella!!!
    Ecologica economica e fantastica!!

    un bacio grande
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
  2. Si lo penso anche io! e' da provare!
    Ste

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)