venerdì 10 aprile 2015

IL PRIMO SAPONE DI ROSANGELA


"Finalmente  ho fatto il mio primo sapone!! Avevo  paura ad utilizzare la soda caustica  ma ho superato  la paura e ho scoperto  che non è  così  pericoloso  (basta  prendere  le dovute precauzioni).
Ti invio la  foto del mio  sapone anche se non è  riuscito  benissimo . 

Vorrei farti  alcune domande:

Ho usato  uno stampo di plastica  rigida e non sono riuscita ad estrarre il sapone che  si è  rotto. Questi pezzi di sapone come posso utilizzarli? Posso usarli per il bucato?
Se metto il colorante alimentare quando si usa la saponetta non ci si colora  le mani?

Grazie  mille per il tuo aiuto. 

Rosangela."
-------------

Questa è la mail che ho ricevuto da Rosangela. L'ho pubblicata quasi per intero perché testimonia come superata la paura iniziale, fare il sapone diventa relativamente semplice.

Rosangela sostiene che non le è venuto benissimo, ma considerato che è il primo tentativo direi che è il risultato è ammirevole, ed ora potrà solo migliorare.

Ne approfitto anche per rispondere pubblicamente alle domande che mi ha posto, nel caso potessero tornare utili anche ad altri che volessero cimentarsi per la prima volta con l'arte della saponificazione.


Ho usato  uno stampo di plastica  rigida e non sono riuscita ad estrarre il sapone che  si è  rotto. Questi pezzi di sapone come posso utilizzarli? Posso usarli per il bucato?

Se avete difficoltà ad estrarre il sapone dallo stampo di plastica, mettetelo un'oretta nel congelatore e uscirà dallo stampo immediatamente.
I vari pezzetti di sapone, dopo la stagionatura possono essere utilizzati per il bucato oppure sciolti per ottenere del sapone liquido (dipende dalla ricetta che avete utilizzato).

Se metto il colorante alimentare quando si usa la saponetta non ci si colora  le mani?

Io utilizzo spesso il colorante alimentare per dare colore al sapone, e non ho mai avuto questo problema. Si tratta di colori naturali per dolci che trovo al supermercato (marca decorì-Lo Conte).
A seconda dell'intensità che voglio realizzare ne verso circa 4 o 5 ml per kg di grassi.


Vi ricordo che potete richiedere la mia guida gratuita imparare a realizzare il vostro sapone, scrivendo una mail a : 

maghelladicasa@hotmail.it









2 commenti:

  1. Grazie per le informazioni ed i chiarimenti del tuo blog che seguo. Anche io ho provato a fare il sapone, che è venuto passabile al terzo tentativo, in effetti ho avuto anche io difficoltà a estrarlo dai contenitori. Al prossimo tentativo farò tesoro dei tuoi suggerimenti!

    RispondiElimina
  2. Certo è sempre l esperienza che aiuta a migliorarsi!

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)