giovedì 24 settembre 2015

COME PREPARARE PASTI CHE METTANO D'ACCODO TUTTA LA FAMIGLIA



Anche voi come me vi sarete chieste se esiste un modo per preparare pasti che facciano contenti figli di età diverse, ed anche il marito.

Beh mi spiace dirlo non esiste. Ecco perchè dico ciò:

1) è difficile che due persone diverse siano attratte dallo stesso cibo.
2) è ancora più difficile se le persone sono 3 o anche di più..
3) se, di queste 3 persone, 2 sono bambini in età scolare..beh le probabilità sono nulle.

Siamo tutti diversi per gusti e preferenze, anche in cucina. Invece di cercare di preparare pasti che ottengano il consenso di "tutti", io preferisco avere come obiettivo quello di accontentare la "maggior parte", mettendo sempre in conto che qualcuno si lamenterà di certo.

Queste le tattiche che uso in casa mia:

1) ONESTA' CON TUTTI: non è sufficiente dire: quel cibo no. Occorre sempre spiegare i motivi per i quali  non si possono consumare alcuni alimenti tutti i giorni. Parlare ai ragazzi dell'importanza di una sana alimentazione per la loro salute, è fondamentale per crescere adulti responsabili.

2) VARIARE L'OFFERTA: soprattutto per le verdure le cose si fanno difficili. Io ne metto in tavola almeno 2 o 3 tipi diversi, in modo da avvicinarmi ai gusti di tutti. 

3) DARE OPZIONI: io propongo sempre almeno due opzioni, che naturalmente si adattano ai miei criteri alimentari (cibo sano, verdure, poca carne..etc) e lascio che la famiglia decida quale delle due preferisce. 

4) VIOLARE LE REGOLE: se non vogliamo frustrare troppo i desideri dei nostri familiari è necessario che le regole vengano occasionalmente violate. Il rischio altrimenti è quello di accendere ancora di più la bramosia verso alcune pietanze non salutari con i risultati opposti a quelli che vogliamo ottenere.
Se mangiamo bene abitualmente non sarà di certo l'infrazione occasionale di una regola che ci rovinerà. Io credo che sia necessario non cadere negli estremismi.
Anzi,  la colazione con la brioches al bar, le patate fritte, la salsiccia o l'hot dot consumato in un clima sereno e "spassoso" possono essere un momento goliardico da trascorrere insieme, che sarà ancora più apprezzato se imprevisto e inaspettato.

Ora tocca a voi, quali sono i vostri consigli in merito?




2 commenti:

  1. Post molto interessante! Le due orsette stanno sviluppando gusti molto diversi. Per farti un esempio: una preferisce carne e l'altra pesce! Io propongo sempre una sola opzione per la cena (a pranzo sono a scuola). Conoscendo i loro gusti faccio in modo che ci sia sempre qualcosa di loro gradimento e chiedo loro un piccolo sforzo per assaggiare quello che a loro piace di meno!

    RispondiElimina
  2. Sono felice ti sia piaciuto il post! Grazie per avere condiviso la tua strategia. Anche i miei figli hanno gusti molto diversi e come te li invito sempre ad assaggiare. Per fortuna anche a scuola seguono questo tipo di atteggiamento, quindi mi risulta più facile applicarlo anche a casa. A presto.

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)