lunedì 20 febbraio 2017

Crostata con crema di ricotta e marmellata di mirtilli


Vi ricordate  Ursi, la mia amica polacca  che mi ha svelato come realizzare in casa i canditi all'arancia?
E' proprio lei che mi ha passato la ricetta di questa fantastica crostata con marmellata di mirtilli e crema di ricotta.
L'ho preparata per il pranzo di domenica scorsa ed è stato un vero, grande successo.

Dovete assolutamente provarla è veloce da realizzare ed è buonissima.

Per preparare la base della crostata io ho scelto questa ricetta:

Ingredienti per la base della crostata

240 g di farina
70 g di zucchero (ho utilizzato quello di canna)
1 uovo
60 g di burro a temperatura ambiente (io ho impiegato 50 di olio di cocco)
mezza bustina di lievito per dolci
se serve un poco di latte 

Lavorate tutti gli ingredienti sino ad ottenere un impasto morbido e facile da stendere.
Dovete procurarvi uno stampo con cerniera con un diametro di 24 cm; ungetelo con dell'olio o del burro, cospargete con la farina (anche sui lati, non solo sul fondo dello stampo) per non rischiare che la crostata attacchi una volta cotta.
Stendete la vostra base lasciando da parte un poco di impasto per realizzare le strisce della crostata.

Coprite  con uno strato di marmellata di mirtilli e poi preparate la crema di ricotta.



Ingredienti per realizzare la crema di ricotta

500 g di ricotta vaccina fresca
3 uova non troppo grandi
100 g di zucchero
i semi di una bacca di vaniglia oppure una bustina di vanillina

Con una frusta elettrica lavorate tutti gli ingredienti sino ad ottenere una crema morbida e vellutata.
Versatela sullo strato di marmellata di mirtilli e livellate per bene.


Rifinite con le strisce la crostata e infornate a 180° sino a doratura.


Fate raffreddare, sganciate la cerniera dello stampo e cospargete con zucchero a velo.




2 commenti:

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)