venerdì 3 marzo 2017

In cucina: mettiamo ordine nei cassetti



Questa settimana mi sono concentrata sulla cucina. Non pensate che io sia stata lì ore ed ore a mettere ordine nei miei cassetti. Assolutamente no.

Ho proceduto come al solito, in piccoli step da 15 minuti, in vari momenti della settimana. Ne ho approfittato per dedicarmi ai cassetti ed ai ripiani che avevano più bisogno di ordine e pulizia; ho fatto spazio nella mia dispensa e verificato le scadenze dei prodotti.




Ora, quando apro sportelli e cassetti mi sento orgogliosa, mi  basta un colpo d'occhio per verificare il livello delle mie scorte, non perdo tempo alla ricerca di ciò che mi serve e soprattutto ho a portata di mano le scadenze, il che mi permette di evitare sprechi.

Poi ho dato una sistematina al cassetto delle posate:



E fatto  un po' di ordine sotto il lavello:


Ho proceduto svuotando completamente cassetti e mensole, ho pulito con una spugna bagnata (se è molto sporco aggiungete all'acqua le solite gocce di detersivo piatti poi risciacquate), ho eliminato i prodotti scaduti, le cose vecchie e rovinate e ciò che non utilizzo più e poi sistemato il rimanente al proprio posto.

Niente di maniacale insomma, solo del sano e funzionale ordine ottenuto senza dovermi stressare troppo.
Il segreto ora è mantenere lo stato delle cose; ogni tanto un'aggiustatina veloce ci permetterà di non farci sfuggire la situazione di mano.

Ora aspetto i vostri commenti; come ve la siete cavata voi con cassetti e ripiani della cucina?

Leggi anche:

Come evitare le pulizie di primavera senza rinunciare ad ordine e pulito

Pochi minuti di tempo per sistemare biancheria intima e maglieria

***


Trucchi e segreti per una casa pulita senza fatica
€ 9.70



7 commenti:

  1. Cavoli...fai sembrare un lavoro che a pensarci sembra difficilissimo una cosa che con un pochino di metodo si fa facilmente.
    Adoron seguire il tuo sito.
    Buon weekend
    Simona

    RispondiElimina
  2. Ciao Simona mi fa molto piacere quello che dici. Io credo che come in tante cose nella vita anche per le pulizie e' questione di atteggiamento mentale e metodo 😉

    RispondiElimina
  3. io li devo ancora fare, erano in lista. il problema è che ho un sacco di stoviglie piatti e bicchieri. è incredibile quanta roba compriamo nel corso degli anni. buona serata cry

    RispondiElimina
  4. Io piatti e bicchieri li ho giusto contati sono maldestra e ogni tanto ne faccio fuori uno. Poi in dispensa ho un servizio da 12 che uso per gli ospiti ma lo tengo a parte cosi non mi crea confusione. Per le stoviglie ho sempre comprato poco..e ciò che non usavo o l ho regalato oppure se in cattivo stato l ' ho buttato. Sistemare e' anche l occasione per capire ciò che ci serve e ciò che invece crea solo confusione 😉.

    RispondiElimina
  5. Sempre interessanti i tuoi post. Il mio problema è mantenere l'ordine. Io riordino ma poi puntualmente mi ritrovo come prima!

    RispondiElimina
  6. Cara Rosy e' difficile per tutti non ti preoccupare ��. Come ho scritto nel mio libro il mio motto è"agisci dove passi" . In questo modo non accumuli mai troppo disordine ma aggiusti di volta in volta. Ad esempio per le mensole della cucina la chiave e' prendersi il giusto tempo quando riponiamo la spesa e approfittarne per ripristinare velocemente l ordine e dare un ' occhiata alle scadenze. In fondo siamo stressati perché non ci prendiamo mai il tempo per fare le cose...e corriamo sempre. Un respiro profondo ci concentriamo sul presente e procediamo con lentezza. Il tempo e' tiranno..ma solo se glielo permettiamo����.

    RispondiElimina
  7. Ciao Stefania. Hai proprio ragione: è bello aprire uno sportello e trovarci dentro ordine e pulizia. Ora che si avvicina la primavera, devo mettermi anch'io di buzzo buono a fare ordine: il problema è che quando comincio non mi fermo più! ;) A presto!

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)