mercoledì 1 marzo 2017

Capelli sani e lucenti? Ecco due rimedi fai da te e qualche buon consiglio


Sapete quale è il sistema migliore per rovinare i nostri capelli?

Sottoporli, quando sono bagnati, a forte riscaldamento e sollecitazioni meccaniche, ovvero pettinandoli o spazzolandoli in modo aggressivo. (fonte: Rodolfo Baraldini- Nonsensecosmetich ).

In pratica, dopo averli lavati, se teniamo il phon, ad alta temperatura, troppo vicino e se nel frattempo li spazzoliamo energeticamente  rischiamo di danneggiare seriamente la nostra chioma.

Il capello bagnato diventa estremamente delicato, senza contare poi i danni provocati da detergenti eccessivamente sgrassanti.


 Le  regole per avere capelli sani



1) Usare molta delicatezza con i capelli bagnati. Ogni frizione, sfregamento o azione del pettine o della spazzola, possono provocare rotture, facilitare la formazione di doppie punte e sfibrare i nostri capelli in maniera vistosa.

2) Impiegare oli vegetali sui capelli è un ottimo sistema per impermeabilizzarli e quindi ridurre il grado di umidità che li rende così delicati. Inoltre lubrificano la superficie del capello e lo rendono più scorrevole; questo ci aiuta a ridurre, ad esempio, i danni causati dal phon durante l'asciugatura ed anche a renderli più lucidi. Può essere molto utile, in particolare per chi ha capelli crespi e secchi passarli, dopo averli lavati e quando sono ancora umidi, con un poco di olio di cocco sciolto a bagnomaria. Questo trattamento protegge il capello dall'aggressione di phon e piega e gli conferisce lucentezza.
Alcuni tipi di oli penetrano in profondità nel capello e questo favorisce la coesione tra le fibre che lo compongono, rendendolo più sano ed esteticamente più bello. Una buona pratica è anche quella di applicare regolarmente un buon impacco per capelli da lasciare in posa per qualche ora.

Impacco per capelli sani e lucenti: la ricetta

3) Utilizzare per il risciacquo una soluzione a base di acido citrico che ristabilisce il giusto PH ed impedisce al capello di sfibrarsi. Grazie a questo risciacquo inoltre il capello appare più docile e lucido e la chioma più morbida. Da tempo ho eliminato il balsamo e l'ho sostituito con questa soluzione fai da te:

Ingredienti per realizzare la soluzione per il risciacquo a base di acido citrico 


200 g di acido citrico anidro
800 g di acqua

Acido Citrico




Fate sciogliere 200 g di acido citrico in 800 g di acqua e riponete in un contenitore. Potete utilizzare acqua tiepida e mescolare  per facilitare il dissolvimento dell'acido citrico.

Modalità di  impiego

Versate 30 ml della soluzione preparata  in un litro di acqua, quella che utilizzerete per l'ultimo risciacquo (oppure 60 ml in 2 litri di acqua a seconda del volume e della lunghezza dei vostri capelli).
Io di solito verso la soluzione all'interno di una bottiglia prima di lavare i capelli. Quando sono pronta per il risciacquo finale aggiungo l'acqua calda, agito la bottiglia per miscelare il tutto e verso per bene su tutti i capelli.

Dopo il risciacquo  tamponate i capelli con l'aiuto di un asciugamano; mi raccomando estrema delicatezza.

***

.

Una guida facile per realizzare in casa i propri cosmetici
64 ricette per ogni parte del corpo; dalla testa ai piedi

Acquistalo QUI


8 commenti:

  1. Ciao carissima, ormai ti seguo tanto e dopo il detersivo x lavatrice che ormai uso quotidianamente vorrei provare la soluzione di acido citrico per sostituire il balsamo. Mi chiedo però se dopo devo risciacquare con acqua?

    RispondiElimina
  2. Ciao Rosaria, non devi risciacquare con acqua, ma utilizzare la soluzione (30 ml in 1 litro di acqua) come risciacquo finale. Sono molto felice che ti trovi bene con il mio detersivo fai da te!
    A presto!

    RispondiElimina
  3. ciao,
    volevo sapere... ma l'acido citrico dove si compra? E la soluzione preparata si può tenere in una bottiglia di plastica e per quanto tempo?
    Grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carissima, io lo acquisto su internet così mi arriva a casa e per me è molto comodo, lo prendo qui: https://www.macrolibrarsi.it/prodotti/__acido-citrico.php.
      La confezione è da 1 kg e dura un bel po', io poi lo uso anche come ammorbidente per la lavatrice.
      La soluzione la puoi conservare tranquillamente in una bottiglia o contenitore in plastica. A presto e fammi sapere come ti trovi!

      Elimina
  4. Grazie per questi preziosi consigli. Io purtroppo ho i capelli ricci tendenti al crespo, e rossi, indomabili e cattivi come dei diavoletti. Quindi i tuoi consigli sono molto apprezzati!

    RispondiElimina
  5. Sono molto contenta, spero che ti troverai bene! Se ti va fammi sapere!

    RispondiElimina
  6. Ciao Magghy :)
    L'acido citrico è il limone, giusto? Cos'ha di differente questo prodotto?
    Un abbraccio
    Roby

    RispondiElimina
  7. Umhh il limone contiene anche acido citrico...ma a voglia a spremere limoni per arrivare alla quantità che serve...occorre comprare avido citrico puro 😊

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)