giovedì 13 giugno 2019

12 consigli per vivere nel qui e ora e restare connessi con la vita



Chi di noi durante la giornata si prende delle pause per riflettere, per assaporare il momento che sta vivendo?
La nostra mente, il nostro corpo e la nostra anima bramano i momenti di quiete; sono assolutamente necessari per ricaricarci e finalmente “essere”qui ed ora.
Questo  è ciò che ci mantiene umani e anche sani di mente.

Le nostre vite sono una continua corsa contro il tempo, costantemente connessi con i social, presi dai mille impegni quotidiani, dai pensieri, dalle preoccupazioni.

Ho raccolto in questo articolo una serie di consigli per riconnetterci alla vita, per entrare in sintonia con il nostro vero sé e con gli altri, per ritrovare la pace e l'equilibrio.


1) Iniziare la giornata con momenti zen.


Al risveglio quando siamo ancora intontiti dal sonno e prima di dare inizio alle nostre folli giornate, proviamo a ritagliarci anche solo 10 minuti per sederci e godere del silenzio. Questo ci permetterà di riconnetterci con noi stessi e la sensazione di radicamento ci accompagnerà per buona parte della giornata.

Il pensiero di non avere a disposizione neppure 10 minuti è la prova che sono assolutamente necessari!


2) Imparare a respirare


Oggi nessuno di noi respira in maniera corretta a causa per lo più del nostro frenetico stile di vita, dell'ansia, dello stress, delle tensioni familiari e soprattutto lavorative.  Tutto ciò ci induce a respirare con la porzione superiore delle costole; la nostra respirazione è superficiale e non solo non riusciamo ad inglobare tutto l'ossigeno di cui abbiamo bisogno, ma non siamo neppure in grado di espellere l'aria in maniera completa.
E' importante quindi imparare a divenire consapevoli del nostro modo di respirare e, come ci consiglia la Dott.ssa Viola Zulian in una delle sue interessantissime stories su instagram, è fondamentale apprendere la respirazione diaframmatica.

La respirazione diaframmatica permette un'ottima ossigenazione del sangue, una migliore digestione,  l'eliminazione delle sostanze di scarto, una maggiore qualità del sonno, un incredibile rilassamento fisico e mentale.

Come eseguire la respirazione diaframmatica


  • Sdraiatevi a pancia in su con le gambe piegate;
  • posizionate una mano sulla pancia e l’altra sul torace (servono per aiutarvi a capire quale parte state muovendo);
  • Iniziate a respirare: dentro dal naso – fuori dalla bocca. Fate respiri normali, non forzate;
  • concentratevi e cercate di far sì che si muova SOLO la pancia. Quando tirate dentro l’aria si deve gonfiare, quando la lasciate uscire si deve sgonfiare.


Proviamo a dedicare pochi minuti al giorno a questo tipo di respirazione, i risultati saranni subito evidenti.

3) Onorare le passioni


La nostra vita non è solo fatta di doveri ed incombenze! Non dimentichiamo di dedicare ogni giorno anche solo pochi minuti a ciò che amiamo davvero. Non aspettiamo domani, il fine settimana, le ferie. Il futuro non è una certezza per nessuno di noi, il tempo di vivere al meglio la nostra vita è adesso!


4) Mangiare consapevolmente

La Dott.ssa Viola Zulian che stimo e apprezzo, sostiene che la maggior parte delle persone ignorano che non mangiamo solamente per un bisogno energetico ma anche perchè mangiare genera piacere, quello che deriva dal contatto del cibo con il nostro palato. 

Concentriamoci dunque su noi stessi anche e sopratutto quando consumiamo ogni singolo pasto, impariamo a gustare ogni  boccone e ad apprezzare il nutrimento che il cibo fornisce al nostro corpo.
Quindi spegniamo la Tv, il cellulare, il computer.
A volte è difficile, ma è soprattutto quando siamo più stressati dagli impegni che abbiamo bisogno di rallentare.

5) Esprimere la nostra gratitudine ogni giorno per ciò che di bello c'è nella nostra vita


Possiamo scegliere di recitare un grazie ogni sera quasi fosse una preghiera, un segno di rispetto per tutto ciò che di bello accade ogni giorno nella nostra vita. 
Anche le cose più semplici quelle che troppo spesso diamo per scontate. 

A me piace documentare i momenti felici della mia vita, in modo  da poterli poi ricordare e rifletterci su. Ecco perchè ho il mio vaso della felicità che condivido con i bambini; è anche un modo per insegnare loro ad apprezzare la vita e darle il giusto valore.
Specialmente nelle giornate più difficili nulla ci risolleva di più che ricordare un momento felice che abbiamo vissuto e di quanto la vita è stata generosa con noi: si tratta di entrare nella giusta prospettiva e di aprire gli occhi ed il cuore.


6) Imparare a dire di no


Dire di no senza scuse e senza ma è una importantissima forma di rispetto verso noi stessi. Se non siamo nelle condizioni, se ci sentiamo stressati, se stiamo vivendo un momento difficile è fondamentale esprimere il nostro disagio con i dovuti modi e cautele.  E' molto più facile vivere sereni e nel momento presente se non siamo costantemente vittime dell'ansia di dover accontentare tutti per ottenere la loro approvazione.

7) Incontrare gli altri fisicamente e non solo virtualmente


Anche se la tecnologia è utilissima per rimanere in contatto con le persone che amiamo, nulla vale di più di un vero incontro, in cui ci si guarda negli occhi e dove anche i silenzi sono carichi di significati e di emozioni vere. Questi sono i momenti che arricchiscono la nostra vita.
Una connessione vera con gli altri che ci aiuta ad entrare in un contatto più profondo anche con noi stessi.

8) Lasciare andare il passato


Il passato è la somma delle nostre esperienze attraverso le quali conosciamo noi stessi, il mondo e gli altri. Il passato è ricco di lezioni di vita importanti ma non per questo dobbiamo restarne aggrappati  o alimentarlo con i nostri rimpianti.
Il passato è passato e non deve essere continuamente rivissuto, deve restare appunto "passato".

9) Non proiettarci troppo nel futuro


Così come non è bene vivere costantemente rivolti al passato, neppure una continua proiezione nel futuro è auspicabile se vogliamo davvero imparare a goderci il momento presente.
Certo una minima dose di progettualità è indispensabile, se vogliamo costruire al vita che desideriamo ma non dobbiamo rimanere aggrovigliati nei dettagli che ci trascinano via dall'unico momento che conta davvero, il presente.

10) Praticare la consapevolezza nella vita di tutti i giorni


Proviamo a mantenere la presenza mentale e la piena attenzione in ogni attività che svolgiamo ogni giorno, anche la più semplice: quando ci laviamo i denti, assaporiamo il caffè o la tisana, laviamo i piatti, rifacciamo i letti.
Invece di lasciare vagare la nostra mente, facciamo in modo che ogni momento della nostra vita quotidiana divenga un'occasione per creare consapevolezza del momento presente.

Questo è un vero allenamento per il nostro cervello che a poco a poco cesserà di farsi distrarre dalle preoccupazioni, dalla lista di cose da fare, e dall'ansia.
Tutto ciò influirà in maniera positiva sulla nostra salute fisica e mentale, sulla nostra produttività e sulle relazioni.

11) Passeggiamo nella natura


I risultati di numerose ricerche dimostrano senza ombra di dubbio che la frequentazione di ambienti naturali riduce la concentrazione di cortisolo salivare, la pressione sanguigna, la frequenza del battito cardiaco e determina un aumento dell’attività del sistema nervoso parasimpatico con riduzione di quella del simpatico, segno inequivocabile di una risposta di rilassamento.

Gli studi in questo campo  mostrano un miglioramento delle difese immunitarie, della qualità della vita, un aumento di benessere e dei parametri fisiologici a questo collegati, senza trascurare la netta riduzione di ansia, depressione, rabbia, fatica e confusione mentale.

Passeggiare immersi nella natura è uno modi che preferisco per ricaricarmi di energia, entrare in contatto con me stessa e scaricare ansia e stress.


12) Diamo sfogo alla nostra creatività

Anche se non tutti ne siamo consapevoli, l'essere umano è nato per creare. Non c'è migliore cura per la nostra anima che realizzare qualcosa con le nostre mani; che sia un lavoro ai ferri, un dipinto, un disegno, una ricetta di cucina, un detergente autoprodotto, un cosmetico, uno scritto, la coltivazione di fiori o la cura dell'orto, l'importante è incanalare la nostra energia creativa per esprimere pienamente noi stessi.
Se cercate spunti potete trovarne diversi qui sul blog nella sezione "cosmesi fai da te", "sapone fai da te", " pulizie ecologiche".

Concludo con una citazione a me molto di Sant'Agostino tratta dalle sue Confessioni:

"E vanno ad ammirare le montagne altissime e le onde paurose del mare e il bacino dei grandi fiumi e l'orizzonte dell'oceano sconfinato e il girotondo delle stelle: e trascurano sè stessi, gli uomini, e non si meravigliano che io parli di tutte queste cose senza vederle con gli occhi".

***

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli ultimi articoli e le risorse gratuite










4 commenti:

  1. ciao Stefania, quanto mi piace leggere quello che stai esponendo in questo periodo.Sono Buddista e pratico lo yoga da 22 anni ,tutto quello che leggo lo pratico ormai quotidianamente come fare colazione.Dovremmo veramente vivere il presente con la consapevolezza del qui e ora,la mente allenata alla meditazione è decisamente più facile da gestire nell' affrontare le nostre quotidianità ed i nostri problemi. Non aggrapparci a nulla altrimenti tutto diventa attaccamento e non deve esserci attaccamento perchè tutto è impermanente.Vivere ogni giorno come fosse l' ultimo, assaporando quello che ci succede di buono .Ma facciamo tesoro anche di quello non buono, perchè qualunque cosa serve a crescere. Ti auguro una buona estate a te e alla tua famiglia, Floriana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Floriana sono molto felice che ti siano piaciuti gli ultimi articoli, mi sento particolarmente ispirata...Ti ringrazio moltissimo per la tua condivisione, frutto della tua esperienza e di tanti anni di pratica. Grazie di cuore.

      Elimina
  2. Grazie Stefania, per questo articolo e per tutto il lavoro prezioso che metti in essere ogni giorno. Sono felice che tu abbia delle lettrici come Floriana che vivono già la mindfullness e giorno dopo giorno. Ma credo anche che, abbiamo bisogno di una rivoluzione culturale che ci faccia mettere le distanze dalla modalità go-go-go e ci riporti più consapevolezza.
    Ti ringrazio di tutto cuore,
    Viola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione 😍😍. Viviamo troppo fuori di noi epico dentro...e alla fine non riusciamo neppure più a trovarci nelle relazioni. Però c'è molta attenzione su queste tematiche e questo e di certo positivo 😊

      Elimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)