mercoledì 2 gennaio 2013

CHE BELLO CORRERE: I PREPARATIVI



Come ho già scritto qui, molti son gli aspetti positivi legati alla corsa.
In primo luogo il senso di benessere prodotto dal rilascio di endorfine (sostanze proteiche
che agiscono a livello del sistema nervoso centrale), le quali, hanno anche il merito di
aumentare la capacità di  sopportare il dolore.

Alcuni psicologi definiscono la corsa una tossicomania positiva (e naturale) ed in alcune
comunità viene anche utilizzata per liberare dalle dipendenze (da cibo, fumo,alcolo, droghe).
Le catecolamine (adrenalina e noroadrenalina),  sono ormoni la cui presenza nel sangue
aumenta durante l’attività fisica.
Queste sostanze permettono di reagire rapidamente agli stress e favoriscono la circolazione
sanguigna.
Inoltre agiscono sul metabolismo, in particolare favoriscono la messa in circolo degli acidi
grassi presenti negli adipociti: ciò spiega il dimagrimento.
Non si possono trascurare gli effetti positivi della corsa sulla mente e sulla personalità;
diverse ricerche dimostrano che ansia e depressione si riducono mentre aumenta la
resistenza agli stress.
Gli individui che si allenano regolarmente  hanno una maggiore stabilità emotiva, più
senso dell’umorismo, più tenacia e volontà, maggiore fiducia in se stessi.

ALLORA SIETE CONVINTE? PRONTE A PARTIRE?

Prima però voglio fornirvi alcune indicazioni utili riguardo le scarpe e l’abbigliamento la cui
importanza è spesso sottovalutata.

SCARPE: sono uno dei fattori fondamentali nella prevenzione dei traumi causati dalla corsa,
in quanto riducono le sollecitazioni al momento dell’impatto del piede con il terreno (potere
ammortizzante della scarpa).
Per questo motivo sconsiglio fortemente a tutti di utilizzare per correre semplici scarpe da
ginnastica.
Rivolgetevi a negozi specializzati e fatevi consigliare, provate marche e modelli diversi.
Mi raccomando non scegliete scarpe molto strette; io per gli allenamenti utilizzavo scarpe di
mezzo numero piu’ grandi.
Non è indispensabile spendere una follia, chiedete semplici scarpe da jogging o da fondo
(se percorrete molti km a settimana).
Non sottovalutate neppure l’importanza delle calze.
Per evitare le vesciche queste devono avere poche cuciture. Le calze tecniche ( che vi consiglio di
acquistare) sono rinforzate e contribuiscono a mantenere la salute del piede.
Ricordate che quando acquistate un paio di scarpe, dovete provarle sempre con le calze
che userete per correre.

REGGISENO: le oscillazioni provocate dalla corsa ad ogni passo, non giovano alla tonicità del seno,
soprattutto se è come il mio, piuttosto abbondante.
Io ho sempre avuto cura del mio seno, e per questo acquisto per correre o camminare  reggiseni  in cotone elasticizzato, che sostengono il seno senza comprimerlo. Ho sempre preferito quelli con un
incrocio a X delle spalline, perché in tale modo le spalle restano libere e con allacciatura sul davanti.
Anche gli slip, ve li consiglio in cotone, perché proteggono da attriti e sudore, polvere e batteri,
e quindi rendono meno probabile l’insorgere di vaginiti e cistiti.

ABBIGLIAMENTO: anche per l’abbigliamento il mercato offre una vasta scelta,e si trovano capi di
qualità a prezzi contenuti. Scegliete tessuti traspiranti e leggeri.
In modo particolare d’inverno evitate di imbottirvi; acquistate capi tecnici invernali che proteggono
dal freddo senza pero’ appesantire ne fare ristagnare il sudore.

Queste semplici informazioni le ritengo basilari.
Spero di essermi spiegata bene; se cosi' non fosse non esitate a farmi domande!



RISORSE UTILI


6 commenti:

  1. ciao. tutto interessantissimo e assolutamente calzante (nella parte relativa alla dipendenza da cibo) al mio caso.
    Posso testimoniare che la mia tendinite è stata causata dalle scarpacce che usavo. Poi ho provato vari tipi e modelli ed ora corro con le gel kajano con le quali mi trovo benissimo.
    Riguardo al reggiseno ho una domanda: che marca usi? Io ho fatto diverse prove ed alla fine ho optato per un reggiseno di almeno due misure più piccolo e fasciante che mi "blocchi tutto mentre corro" altrimenti mi vengono dei dolori pazzeschi. Purtroppo la mia 4^ abbondante mi vrea molti problemi ...
    buona serata
    vania

    RispondiElimina
  2. Ecco appunto... la mia 5^ regalo delle mie bimbe è piuttosto fastidiosa, sarei anch'io interessata a sapere che reggiseno utilizzi così poi mi oriento meglio... farò un piccolo investimento per scarpe e reggiseno... decisamente meno cari di un corso in palestra o che altro (che poi mi servirebbero anche per quello cmq!!!). Allora quando si parte??? Cioè... a luglio ho un matrimonio e vorrei tornare in formissima per l'evento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Caterina ho una proposta per te se ci stai: visto che di solito non porto mai a termine i miei programmi, ci stai a fare una sorta di gruppo virtuale attraverso il quale sostenerci e spronarci a vicenda con Ste come allenatrice?
      Ste cosa ne pensi?
      notte

      Elimina
    2. Bella idea!!! Io ho sempre bisogno di essere spronata... rendo meglio sotto pressione!!!!! Approfitterò dei saldi per cercare il reggiseno e le scarpe!

      Elimina
  3. Io utilizzo la marca FILA. Ma la vera soluzione (non ridete...) è che ho sempre messo due reggiseni uno sull'altro...in questo modo mi sentivo protetta.
    Ora ne sto utilizzando uno (a dire la verità oramai vecchio e dovrò comprarlo nuovo) della fila con incrocio ad X ed allacciatura
    davanti, sopra questo un reggiseno sportivo di marca non conosciuta, piu' tradizionale, ovvero con allacciatura dietro e spalline normali.
    Ma in passato mettevo due della Fila uno sull'altro...

    Per Caterina: certo che ce la fai per luglio ad essere in forma!
    adesso preparo un post su come iniziare, se riesco lo pubblico nel week end!

    RispondiElimina
  4. Ragazze avete avuto un'OTTIMA IDEAAAA!!!!!
    uauauua non vedo l'ora.
    Ora vado a preparare il primo 'programmino'...
    e spero domani di riuscire a postarlo.
    Questi giorni ho avuto da fare...ma da lunedi
    tutto tornerà alla normalità!!!!!!

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)