venerdì 6 maggio 2016

Come motivare i nostri figli, senza cedere ai ricatti



Ecco le regole per motivare i bambini ad adottare sane abitudini o per farli collaborare ai lavori domestici :





Dai il buon esempio

Almeno fino ai 7 anni di età i bambini per apprendono per imitazione.
Saranno più invogliati a mangiare verdure se noi genitori lo facciamo.
Per motivarli al movimento andiamo a passeggiare con loro e dimostriamogli quanto può essere divertente stare assieme all'aria aperta.
Se amiamo la lettura, approfittiamone ogni giorno e ritagliamoci momenti per leggere assieme a loro. 
Io la sera leggo ancora per i miei bambini, anche se oramai entrambi sono in grado di farlo da soli. Ma lo trovo un modo per stare con loro in modo sano, per discutere, scambiarci pareri ed opinioni, per ridere e farci coinvolgere dalla storia.

Ricompensiamoli trascorrendo del tempo con loro

I bambini desiderano la nostra attenzione anche se sono già grandicelli Ancora di più se non sono figli unici. Mai sottovalutare il tempo che trascorriamo singolarmente con loro one-to-one.
Quando ci aiutano in casa, non ricompensiamoli con oggetti materiali, film, videogiochi, ma stiamo con loro per una partita a carte, per una gita in bicicletta o qualche altra attività che ci permetta di godere della reciproca compagnia.


Non usiamo il cibo come ricompensa

Usare i dolci o gli alimenti spazzatura come ricompensa pone le basi per un rapporto malsano con il cibo.
Evitiamo anche di utilizzarlo come punizione: "Questa sera niente dolce per te!".
Può diventare causa di comportamenti scorretti, poiché il cibo tanto desiderato e negato, diventa ancora più attraente.

Lodiamo lo sforzo e non il risultato

Tutti i bambini hanno bisogno di lodi. Però facciamo attenzione a sottolineare il nostro apprezzamento per lo sforzo che hanno compiuto, indipendentemente dal risultato.
Sottolineiamo quanto hanno lavorato duramente e facciamo attenzione ai dettagli, alle piccole cose che sono riuscite loro bene.


Manteniamo la calma, non urliamo

Quando si chiede al bambino di fare una cosa, manteniamo la calma. Cerchiamo di essere chiari, concisi e di spiegare le conseguenze cui porterà non svolgere il compito assegnato.
Come ho già accennato i bambini apprendono per imitazione, quindi possono imparare a gestire in modo corretto le loro emozioni, osservando noi genitori.


Lascia che siano ispirati dagli altri

Non importa quale sia l'abitudine che stiamo cercando di fare acquisire ai nostri bambini, ma ricordiamo sempre che loro imparano guardando gli altri.
Portiamoli a vedere le partite se vogliamo che si avvicinino ad uno sport di squadra, il balletto, gli acrobati al circo, sport individuali, mostre e quant'altro, in modo che si lascino ispirare.
I miei figli si sono appassionati alla cucina da quando io e mio marito ci intratteniamo con programmi di cucina condotti da noti chef.
Collaborano senza fatica e sono desiderosi di mettersi alla prova e di osare nella realizzazione di semplici ricette.


Offrire sempre delle scelte

Invece di ordinare ai nostri figli di eseguire un compito, offriamo loro delle opzioni tra cui scegliere.
Chiediamo se vogliono farlo ora o più tardi, se preferiscono sparecchiare o portare fuori la spazzatura ad esempio.
I bambini di ribellano quando sentono di non avere la minima possibilità di controllo e quindi opporsi diventa un modo per affermare loro stessi.
Se gli diamo la possibilità di scegliere si sentiranno più motivati ad agire.


E voi avete altre suggerimenti per motivare i nostri bambini?



Leggi anche:

















1 commento:

  1. Mi segno i tuoi post... Quando deciderò di aver dei figli mi torneranno utili!!

    un abbraccio
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)