mercoledì 8 giugno 2016

5 miti da sfatare che ti hanno trattenuto dal produrre il tuo sapone in casa


Ci sono così tanti miti sulla produzione di sapone, che tenere il conto di tutti è impresa ardua. Ecco quelli che voglio assolutamente demolire:


Mito n. 1: fare il sapone è difficile !

La saponificazione è un processo chimico semplice, ma ha le sue regole. Occorre studiare per lavorare in sicurezza e per raggiungere risultati buoni da subito, senza perdite di tempo né  sprechi. 

Gli ampi dettagli che fornisco nel mio e-book Il Sapone di Ste, ottimi saponi,minima spesa, piccolo sforzo ,hanno lo scopo di non lasciare nulla al caso e di guidarti passo dopo passo nella realizzazione dei tuoi saponi. 

Ricorda che, anche cuocere un semplice uovo al tegamino, può richiedere pagine di dettagli, questo non significa che sia difficile.

Mito n. 2: si può fare il sapone anche senza soda caustica 

Ho già trattato l'argomento nel mio post Sapone fai da te senza soda caustica: si può?, e torno a ripete che io diffido di tutti coloro che raccontano di realizzare un buon sapone, con la sola liscivia di cenere, in modo semplice e con risultati certi.

Dal carbonato di potassio, disciolto nella liscivia di cenere, si può ottenere solo una base debole, quindi poco efficace. Il risultato che otterrai sarà un sapone di pessima qualità sia estetica che detergente.


Mito n. 3: fare il sapone è pericoloso

Sono tante le persone che mi scrivono perché assalite da timore nei confronti della soda caustica. Anche io, sono stata fortemente condizionata in passato, da questo “falso mito”.

In realtà si tratta di mescolare la soda all’acqua e di unire questa miscela ai grassi. Occorre prestare attenzione. Niente di più.

Se si è distratti è facile cadere anche dalla bicicletta, e farsi male, ma questo non impedisce alle persone di andare in bicicletta.

Occorre solo rispettare alcune semplici regole.


Mito n. 4 : avrete bisogno di tante attrezzature speciali

Realizzare sapone in casa richiede in gran parte strumenti che si trovano in tutte le cucine.

Molti saponieri usano la loro attrezzatura da cucina,  io consiglio a tutti di tenere distinte le attrezzature utilizzate per il sapone, da quelle impiegate abitualmente per cucinare, per non rischiare che il sapone  finisca nei cibi.

Se decidi di acquistare tutto nuovo, la spesa che dovrai sostenere sarà di circa 60 euro. Ma se frughi nella tua cucina, o in quella di amici e parenti, sono certa che troverai, come è successo a me, almeno una vecchia pentola in acciaio che fa al caso tuo e forse anche qualche altro utensile.


Mito n. 5: sono necessari tanti ingredienti difficili da reperire

Per fare dell’ottimo sapone ti occorrono, per partire, solo 3 ingredienti obbligatori:

1) dell’olio di oliva che puoi acquistare al supermercato al prezzo più conveniente e, se lo trovi, va benissimo anche quello di sansa, che costa ancora meno. Evita di utilizzare l'olio vergine ed extravergine che sono più costosi e poco raffinati e più adatti all’alimentazione,

2) della soda caustica, che trovi in ferramenta per pochi euro,

3) dell'acqua distillata od osmotica se possibile, altrimenti quella del rubinetto va benissimo.

Con questi soli ingredienti otterrai dell’ottimo sapone all’olio di oliva, ecologico, delicato e adatto alla pelle di tutta la famiglia, bambini compresi!

Scopri tutti i segreti per realizzare il sapone sul mio nuovo e book:








1 commento:

  1. Molto utile questo post, da leggere e rileggere e produrre sapone senza intoppi!
    Grazie cara per averlo condiviso, buona serata.
    Sabrina

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)