lunedì 23 settembre 2019

Sapone da bucato fai da te con olio di oliva



E' possibile realizzare in casa un ottimo sapone da bucato efficace contro le macchie, completamente biodegradabile e di natura del tutto vegetale?
La risposta è sì.

In questo post vi parlo del sapone e delle sue caratteriste, di come riconoscere un vero sapone artiginale e di come vincere le resistenze che vi trattengono dal produrre il vostro sapone in casa.


Cosa è il sapone artigianale



La produzione di sapone artigianale avviene grazie ad un processo detto di saponificazione. In pratica, un acido grasso, che puo' essere di origine animale (ad esempio lo strutto) o vegetale (come l'olio di oliva) viene fatto reagire con una base, l'idrossido di sodio (soda caustica) per ottenere saponi solidi, o con idrossido di potassio per avere saponi liquidi.
Il risultato è un composto formato da sale di sodio (sapone) e da glicerolo (componente idratante).

Questo significa che nel prodotto finito non sarà più presente alcuna traccia di soda caustica.

Il sapone ottenuto in questo modo è pertanto un prodotto del tutto naturale, biodegradabile al 100%.

E' possibile fare il sapone senza la soda caustica?


Questa è una delle domande che mi viene posta più spesso.
Tanto tempo fa, ancora prima dei nostri nonni, quando non esistevano nè idrossido di sodio (soda caustica) nè potassio idrossido, si ricorreva alla liscivia di cenere.
Quest'ultima contiene quello che viene definito il parente povero del potassio idrossido: il carbonato di potassio.
Rispetto alla soda caustica e all'idrossido di potassio è molto meno efficiente nella saponificazione dei grassi e molto più difficile da dosare: in pratica non si puo' essere certi del risultato.
Dopo ore e ore di cottura rischiate di ottenere un prodotto untuoso e gelatinoso dalla dubbia efficacia.
Potete approfondire questo discorso leggendo il mio post "Sapone fai da te senza soda caustica: si puo'?"

Sono tante le persone che mi scrivono perchè assalite da timore nei confronti della soda caustica. Anche io sono stata fortemente condizionata in passato da questa paura.

In realtà si tratta di mescolare la soda all'acqua e di unire questa miscela ai grassi. Occorre prestare attenzione. Niente di più.
Se si è distratti è facile cadere anche dalla bicicletta e farsi male, ma questo non impedisce alle persone di andare in bicicletta.

Occorre solo rispettare alcune semplici regole.


Come riconoscere un vero sapone artigianale?


Se ancora non siete pronti a produrre in casa il vostro sapone potete tranquillamente acquistarlo, se ne trovano a buon mercato di ottima qualità. 
Il pregio dei saponi è che non necessitano di imballaggi in plastica difficili da smaltire, sono economici e molto efficaci sia per smacchiare il bucato ma anche per le pulizie domestiche.

Sapete che potete pulire alla perfezione i vostri pavimenti con del semplice sapone da bucato?

Dovete bagnare lo straccio, poi insaponarlo per bene con il sapone ed immergerlo nel secchio d'acqua che avete preparato per la pulizia dei pavimenti. Strizzatelo e passatelo sulle piastrelle. Non occorre risciacquo ed i pavimenti verranno perfettamente puliti. Semplice ed ecologico.


Per riconoscere un vero sapone artigianale dovete però leggere bene l'etichetta con gli ingredienti: dovete tovare la dicitura "Sodium" seguida dal nome inglese del grasso utilizzato per la saponificazione, cui viene aggiunto il suffisso "ate".

  • sodioum olivate (olio di oliva saponificato)
  • sodium palmate (olio di palma saponificato)
  • sodium cocoate (olio di cocco saponificato)
  • sodium tallowate (sego di bovino saponificato)
Se cercate il vero Marsiglia troverete in etichetta sodium olivate e al  limite sodium olivate e sodium cocoate.

E' possibile utilizzare il sapone di Marsiglia per l'igiene personale?


Ecco un'altro quesito che spesso mi viene posto. Molti considerano il Marsiglia un sapone naturale adatto anche alla detersione.

Dovete sapere che ciò che distingue un sapone da bucato da una saponetta per l'igiene personale è la quantità di soda. Questa "regola" l'aggressività del sapone.
Per il bucato avremo bisogno di un sapone più "potente" adatto a trattare le macchie difficili, quindi con un quantitativo maggiore di soda caustica.
Per realizzare saponette per la detersione si pratica uno "sconto" nella soda, ovvero se ne riduce la quantità. Questo significa lasciare nel sapone una parte di grasso non "saponificato" con lo scopo di renderlo delicato sulla pelle, anche quella più sensibile.

Gli sconti di soda più utilizzati vanno dal 5% al 9% per le saponette. Per il sapone da bucato di solito non si pratica nessuno sconto soda e addirittura, per aumentare il potere detergente e l'azione contro lo sporco, si ricarica la quantità di soda di un +2 o +3%.

Quindi controllate bene quando acquistate un sapone di Marsiglia che sia destinato all'igiene personale e non al bucato.

Sapone da bucato fai da te all'olio di oliva: la ricetta



Ora non mi resta che condividere la mia ricetta per realizzare in casa il sapone da bucato all'olio di oliva che io considero eccezionale per pre-trattare la macchie.
Basta passarlo sulla zona incriminata, sfregare forte, lasciare agire almeno mezz'ora e poi infilare in lavatrice.

Ingredienti
  • 800 g di olio di sansa di oliva (oppure olio di oliva)
  • 200 g di olio di cocco
  • 144 g di soda caustica
  • 330 g di acqua
  • 10 ml di olio essenziale di eucalipto


Come realizzare il sapone?


Potete contattarmi al mio indirizzo mail: infomaghelladicasa@gmail.com.
Vi invierò gratuitamente una  mini-guida, in cui ho illustrato il procedimento,  indicato le precauzioni necessarie da prendere e le attrezzature indispensabili per realizzare in casa il proprio sapone.
Resterò a vostra disposizione anche nel caso in cui vogliate pormi domande per fugare ogni perplessità.

Chi invece desidera conoscere a fondo l'argomento scoprendo tanti dettagli interessanti di questo particolarissimo mondo dell'auto-produzione di sapone, può acquistare il mio e-book "Il sapone di Ste, ottimi saponi, minima spesa, piccolo sforzo":


IL MIO E-BOOK PER IMPARARE A FARE IL SAPONE

***

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli ultimi articoli e le risorse gratuite








Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)