giovedì 22 novembre 2012

ANGIOLETTI DI LANA


Vi ricordate le mie sciarpe ?
Beh mi sono lasciata ispirare dalla lana con cui le ho realizzate ...ed ecco
qua cosa è saltato fuori.....:



e poi ci sono i due piccolini...


La lana che ho utilizzato è questa:


in pratica la trama esiste già...basta lavorare con i ferri all'interno dei 'buchi', sempre
al diritto...più facile di così....
Se andate da un buon rivenditore di lane la trovate sicuramente e saprà farvi 
vedere come va lavorata.
Io l'ho scoperta lo scorso anno, proprio visitando un negozio di lane molto fornito.
Ho lavorato 10 maglie per 4 giri (angioletti grandi) e per 3 giri (per i piccoli),
tutti al diritto poi ho chiuso il lavoro. 
Ho arrotolato il lavoro su se stesso in modo da ottenere il corpo dell'angelo.
Ho fissato con la colla a caldo la testa (palline di polistirolo), poi i capelli (ho tagliato un 
pezzetto di spugnetta in metallo color oro per grattare lo sporco dalle pentole), infine le ali che
ho disegnato direttamente sul del cartocino, che poi ho dipinto e riempito di brillantini.



9 commenti:

  1. ...è che questo periodo dell'anno mi risveglia...e poi ho ancora un paio di ideuzze da realizzare....

    RispondiElimina
  2. ciao, ho scoperto il tuo blog su kreattiva... complimenti.... mi sono iscritta al tuo blog e ti seguirò... ciao!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo facco subito un salto da te!
      grazie per la visita

      Elimina
  3. Ciao!
    Ti ho conosciuta grazie all' iniziativa di Kreattiva!
    Anche io sono per il fai da te...se ti va passa a trovarmi, oggi ho inserito un post interessante su come cambiare piastrelle senza spendere cifre esorbitanti :)
    A presto, ti aspetto!
    Paolo
    http://tos-grafica.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. sono fantastici!!!e che belli per i bambini!!Un bacio.

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)