lunedì 12 settembre 2016

Detergere la pelle con l'olio


Oggi vi voglio parlare di come detergere in modo delicato e del tutto naturale la pelle del viso, attraverso l'impiego di una miscela di oli.

Devo ammettere che ero molto scettica, ma, negli ultimi tempi continuavo ad imbattermi in articoli e commenti talmente positivi su questa pratica, che non ho potuto trattenermi dallo sperimentarla.



Il fatto è che molti detergenti tradizionali risultano essere troppo aggressivi e tendono a seccare la pelle. L'epidermide così disidratata, può diventare secca e squamosa, o addirittura più grassa per un fenomeno di compensazione.
La pulizia del viso con l'olio crea invece un ambiente, che permette di rimuovere lo sporco dalla pelle, senza effetti collaterali.
Anche può sembrare un pò folle in un primo momento, l'idea di usare oli naturali per detergere delicatamente la pelle in realtà, non è poi così strampalata. Il concetto di base di questo metodo di pulizia è quello di utilizzare oli naturali, in combinazione specifica, per pulire la pelle ed equilibrarla in modo naturale; si tratta di detergere e nutrire allo stesso tempo.

Ma funziona?

Ho la pelle che tende al secco e già dal primo giorno di utilizzo ho notato molti benefici. Il giorno dopo la pelle appariva più turgida segno che aveva gradito il trattamento. Ho continuato per tutta la settimana con soddisfazione, ho provato varie combinazioni di oli per vedere quale si adattasse meglio alla pelle del mio viso.
Dopo un mese di esperimenti, ho trovato la mia ricetta personale che impiego circa 4 volte a settimana.
Altre amiche hanno voluto seguirmi su questa strada; alcune di loro hanno affermato che durante la prima settimana la pelle è peggiorata per poi migliorare progressivamente nelle settimane successive. In rete ho trovato diverse testimonianze simili. Il peggioramento iniziale sarebbe dovuto, secondo quanto ho letto, ad una reazione di disintossicazione.


Quali oli utilizzare?

Gli oli più comunemente utilizzati sono l'olio di ricino e l' olio di oliva. L' olio di ricino non dovrebbe mai essere utilizzato puro sulla pelle, occorre sempre diluirlo con un altro olio, che puo' essere del semplice oli odi oliva, oppure dell'olio di girasole, di jojoba, di argan, l'importante è che siano naturali e di buona qualità.

Ecco le quantità consigliate in base al tipo di pelle:

-pelle secca : 10% ricino (anche meno se è molto secca)
                      90% olio di oliva o di altro olio a scelta

-pelle grassa: 30% olio di ricino
                      70% olio di oliva o altro olio a scelta

-pelle normale: 20% olio di ricino
                         80% olio di oliva o altro olio a scelta

La scelta dell'olio può richiedere un periodo di sperimentazione, affinché sia possibile comprendere quale miscela di oli sia più adatta al nostro tipo di pelle.

Come avviene la detersione?

Il metodo è semplicissimo. E' sufficiente versare un po' di olio sul palmo della mano, strofinarlo con l'altra mano e applicarlo su viso e  collo.
Massaggiate per qualche  minuto.
Prendete un panno morbido in spugna e passatelo sotto l'acqua ben calda, poi strizzate e applicatelo sul viso.
Lasciate agire qualche minuto,  poi ripetete l'operazione.
A questo punto, molto delicatamente passate il panno caldo e rimuovete ogni residuo di olio.

Il mio mix di oli 

10 g di olio di ricino
20 g di olio di jojoba
70 g di oli odi girasole


Questa è la miscela che ho scelto io, che tendo ad avere la pelle piuttosto secca ed impura. La utilizzo la sera prima di coricarmi e devo dire che non ho più quella fastidiosa sensazione di pelle che tira. Il suo aspetto appare più sano e meno sciupato, per cui credo che continuerò su questa strada.

E voi, avete mai provato ? Ha funzionato per voi? Che miscela avete scelto?

Olio di Ricino - 100 ml
Ottenuto per spremitura a freddo
Voto medio su 26 recensioni: Da non perdere
€ 4.2

Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)