venerdì 3 giugno 2016

Dormire bene: 7 strategie quasi infallibili

Anche voi faticate a dormire le classiche 8 ore raccomandate da medici e studiosi?

Io ho sempre avuto problemi con il sonno, sin da quando ero giovane.
Sono sempre stata una persona molto attiva, ho praticato sport agonistico per tanti anni e mi allenavo ogni giorno. Spesso era proprio l'adrenalina post allenamenti a tenermi sveglia.
Sono anche una persona emotiva, per cui quando andavo a letto tendevo a rimuginare su quanto  accaduto durante la giornata, oppure a programmare gli impegni, a riflettere su questioni più o meno gravi riguardo la famiglia o il lavoro. Finivo per addormentarmi tardissimo e dormire un numero troppo limitato di ore.


La carenza di sonno come sappiamo tutti, incide sul nostro benessere, ci rende nervosi, facciamo fatica a ragionare con mente lucida, le nostre difese immunitarie si abbassano, insomma la qualità della vita ne risente.

Negli ultimi mesi però, ho adottato una serie di strategie, che mi hanno aiutata tantissimo e per questo motivo voglio condividerle con voi.
Si tratta di piccoli stratagemmi ed accorgimenti che faranno la differenza, provate e fatemi sapere!

1) Allenarsi a dormire
E' molto utile per il nostro organismo cercare di andare a letto la sera e risvegliarsi al mattino alla stessa ora, anche durante il week end. In questo modo il nostro corpo si adatterà a questi ritmi e sarà molto più facile addormentarsi e risvegliarsi.
All'inizio avevo fissato come orario un "improbabile" ore 22:00 per andare a letto. In effetti non riuscivo quasi mai....vuoi perchè mi intrattenevo a leggere oppure a guardare un film, insomma il buon proposito non veniva rispettato.
Ho spostato così l'orario e stabilito di andare a letto tra le 23.00 e le 23.30 per la maggior parte dei giorni della settimana. Vi garantisco che questa regolarità ha fatto la differenza.

2) Attenzione ai sonnellini
Di notte dormivo poco per cui nel primo pomeriggio dopo il lavoro ero colta da improvvisi colpi di sonno. Quando potevo, mi mettevo a letto e dormivo anche un'ora. Questo riposino pomeridiano mi rendeva ancora più difficile addormentarmi la sera...insomma un cane che si morde la coda.
Ora quando sono stanca mi allungo sul divano, mai sul letto, e mi riposo al massimo per 15/20 minuti non di più (mi aiuto fissando la sveglia). In questo modo il messaggio che mando al cervello è: si tratta di un riposino non di un sonno!

3) Creare il buio in camera
E' molto importante che la camera resti completamente buia. Quindi abbassate le tapparelle, tirate le tende, e spegnete tutti i display elettrici. 

4) Durante il giorno godetevi la luce del sole
Di notte è fondamentale stare al buio, ma durante il giorno ritagliatevi dei momenti per godere della luce del sole. Io amo andare a camminare regolarmente e tengo le tende tirate durante il giorno per fare entrare luce naturale.

5) Ridurre lo stress
Tutti conviviamo con una certa dose di stress che è anche una delle principali cause della privazione di sonno.
Esistono per fortuna tantissime pratiche che ci aiutano a gestirlo e a scaricare la tensione. Da mesi pratico regolarmente, la meditazione e cerco di partire ogni mattina con il piede giusto prendendomi 5 minuti tutti per me. Ora posso affermare con certezza, che queste abitudini hanno avuto risvolti insperati, non solo sul sonno ma anche sul mio benessere generale. Sono più energica, positiva, e più paziente.

6) Evitare la caffeina
Ecco questo punto mi è costato parecchio perchè io adoro il caffè. Ho sempre saputo che non mi faceva bene ma non riuscivo a rinunciarci. Mi da quella giusta carica, quella spinta in più, quella lucidità mentale che sono fondamentali per affrontare la giornata.
Pensate che alcuni esperti sostengono che la caffeina incide sul sonno anche dopo 12 ore aver bevuto l'ultimo caffè.
Io sono certa che non è così per tutti. Ho amiche che bevono diversi caffè al giorno e dormono come sassi. Io invece sono molto sensibile a questa sostanza e la bevo solo occasionalmente.
Anche a questo ho trovato il giusto rimedio però. Ho sostituito il caffè con un prodotto molto più salutare al quale ora non posso  più rinunciare: il Kyani Sunrice. Ottengo gli stessi effetti benefici del caffè, ed anche di più, senza gli effetti collaterali.

7) Concedetevi 30 minuti di relax prima di dormire
E' fondamentale comunicare al nostro corpo che è il momento di prepararsi al sonno. Un bagno caldo, una lettura rilassante, una tisana possono aiutarci notevolmente.
Io ho trovato molto utile anche spegnere tutti i dispositivi elettronici, quindi nell'ultima mezz'ora prima di andare a letto niente tv, cellulare o computer.

E voi, avete qualche dritta da condividere ? 








4 commenti:

  1. Condivido tutti gli accorgimenti che indichi. A me però basta leggere qualche riga per cadere in un sonno profondo. Il mio difetto è che non riesco a dormire di più il fine settimana, mi sveglio sempre alle 6.30 orario in cui squilla la sveglia durante i giorni di lavoro.
    Buona serata, Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina, grazie per il tuo commento. Probabilmente il tuo fisico ha acquisto una sveglia interna e si è sintonizzato sulle 6.30 ora in cui ti alzi abitualmente. Anche i miei figli sono come te....alle 7.00 si alzano al mattino anche nel week end e anche se la sera prima hanno tirato più tardi del solito...

      Elimina
  2. Ottimi consigli, devo dire che per ora raramente mi è capitato di faticare a dormire, ma può essere un ottimo modo per regolarizzare le ore di sonno!!

    un bacino
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)