domenica 22 luglio 2018

9 diversi usi della lavanda: dalla cucina alla cura del corpo


Adoro la lavanda da sempre per il suo profumo, per le innumerevoli proprietà e per gli infiniti usi  di questo fiore  meraviglioso.
I principi attivi presenti nella pianta le conferiscono un' azione calmante e la rendono quindi perfetta in caso di di ansia, stress, nervosismo, insonnia e per alleviare il mal di testa.
Inoltre limita la formazione di gas intestinali e calma i dolori di pancia grazie all'azione distensiva esercitata sulla muscolatura addominale.
La lavanda è ottima anche per il trattamento delle malattie da raffreddamento come il raffreddore e la tosse e non dimentichiamo i tantissimi usi esterni. Un toccasana per le pelli infiammate, per la cura delle ferite e dei fastidi provocati da punture di insetti e dermatiti di varia natura, poichè ha potere cicatrizzante, antibatterico e decongestionante.
Inoltre è un antico rimedio, impiegato anche dalle nostre nonne, per profumare gli armadi e purificare gli ambienti di casa nostra.
Vediamo quindi in dettaglio  9 usi della lavanda in cucina, per la casa e per la bellezza.




Usi della lavanda in cucina



In cucina utilizzo la lavanda per la preparazione di tisane, biscotti e di una marmellata davvero particolare.
Non solo questa pianta conferisce un sapore ed un profumo indescrivibile alle pietanze, ma le arricchisce anche di tutte le proprietà che racchiude in sé e custodisce gelosamente.


Tisana rilassante



Ho la lavanda in giardino a casa dei miei genitori e nel mese di  luglio, quando è nel pieno della sua fioritura la raccolgo, taglio le cime fiorite e la faccio essiccare.
Poi la ripongo all'interno di sacchettini di cotone e la impiego durante l'inverno per la preparazione delle mie tisane.
E' possibile utilizzarla pura, oppure miscelata ad altre erbe o spezie come il rosmarino o la salvia per aggiungere al preparato un'azione digestiva, la melissa per un'azione ancora più rilassante o semplicemente per arricchire la tisana di sapori diversi.
Non esagerate con la quantità, io ne metto una cimetta per ogni tazza, così non rischio che la tisana diventi troppo amarognola.
Versate acqua bollente sulla pianta e lasciate 5 minuti circa in infusione (più la lasciate più intenso sarà l'aroma).
Io la gusto senza aggiunta di dolcificanti perchè non mi piace alterarne il sapore naturale.
Di solito la bevo prima di andare a dormire, nelle fresche sere autunnali e invernali ma mi capita di farmene un bel tazzone, che consumo tiepido, anche in piena stagione estiva per rilassarmi e conciliare il sonno.

Biscotti al profumo di lavanda



Per realizzare questi biscotti utilizzo l'olio essenziale di lavanda ad uso alimentare che trovate in tutte le erboristerie.
L'olio essenziale di lavanda a casa mia non manca mai proprio per le sue innumerevoli proprietà. 
Ne servono solo poche gocce per realizzare questi biscotti delicati e profumati.



Marmellata aromatizzata alla lavanda




Mi piacciono le ricette ed i sapori particolari e non ordinari. Questa ricetta che mi ha dato qualche anno fa la mia amica Morena rientra tra le mie preferite.
Vi occorrono solo qualche cucchiaiata di fiori secchi di lavanda e delle buone mele.



Usi domestici della lavanda



In casa impiego la lavanda per profumare gli armadi e gli ambienti, il suo profumo aiuta a ritrovare la lucidità mentale.
Inoltre la fumigazione (bruciatura di piccoli mazzetti di lavanda essiccati) si dice sia ottima per purificare gli ambienti anche a livello energetico.


La lavanda per purificare a livello energetico gli ambienti


Vi lascio qui sotto un breve video in cui la mia amica Beatrice di Podere Argo spiega come realizzare un mazzetto di erbe aromatiche (tra cui la lavanda) da bruciare allo scopo di "purificare" gli ambienti.
Il rituale della fumigazione deriva da tempi antichissimi ed era praticato per liberare l’individuo oppure l’ambiente da qualsiasi energia negativa (pensieri, malesseri fisici, mentali o spirituali) e favorire processi di auto-guarigione.
Possiamo crederci o meno in ogni caso io la considero una pratica che ha un fascino enorme forse perchè in qualche modo ci ricollega a civiltà antiche e ad una forma di spiritualità che oggi è andata quasi completamente perduta.


Mazzetto di erbe aromatiche per purificare gli ambienti: VIDEO



Profumare la casa, gli armadi e l'automobile con la lavanda 



Quest'anno ho realizzato dei sacchettini di juta da appendere in casa, oltre a dare un tocco rustico e particolare, profumano l'ambiente in modo delicato e gradevole. Poi nel tempo quando il profumo tende ad evaporare aggiungo una o due gocce di olio essenziale per ravvivarlo.




Un'altra novità di questa estate sono i fusi di lavanda che utilizzerò per profumare armadi e cassetti. Mi sono divertita tantissimo a realizzarli; si tratta di semplici mazzettini di lavanda che vengono legati in cima, alla base delle spighe. I gambi vengono poi ripiegati in modo da racchiudere all'interno tutti i fiori.
Ne ho fatti di semplici ed altri più decorativi, con nastri colorati.
Le spighe di lavanda non devono essere troppo secche altrimenti il lavoro sarà un po' più difficile.
Vi lascio qui sotto un video che vi mostra come realizzarli.


Come realizzare i fusi di lavanda: VIDEO



In alternativa, per profumare gli armadi è possibile realizzare semplici sacchettini di stoffa da riempire di fiori di lavanda. Anche questi a casa non mancano mai, perchè sono anche una simpatica idea regalo sempre apprezzata.

Leggi anche: regali fai da te, utili, semplici e facili da realizzare


Infine ho pensato di utilizzare la lavanda anche per profumare l'automobile in modo del tutto naturale. Per fare questo ho preparato dei simpatici cuscini imbottiti di fiori secchi di lavanda che tengo sempre in auto e che ravvivo ogni tanto con l'aggiunta di poche gocce di olio essenziale, quando nel corso dei mesi il profumo di attenua.

Trovate le indicazioni per realizzare i cuscini QUI.


Usi cosmetici della lavanda


I cosmetici fai da te che si possono realizzare con la lavanda sono davvero tantissimi! Non sapevo quali scegliere.
Dai saponi alle creme, dal peeling al tonico per la pelle insomma ce n'è per tutti i gusti ed ogni esigenza. Li trovate tutti nella sezione del mio blog "cosmesi fai da te", QUI.
Ne ho selezionati 3: un balsamo corpo ai fiori calendula e lavanda, il peeling corpo e la polvere bagno rilassante.

Balsamo corpo ai fiori di calendula e lavanda



Questo balsamo corpo mi piace perchè è estremamente delicato. E' adatto alle pelli più sensibili ed è ottimo per un uso quotidiano.

Le qualità della calendula e della lavanda, antinfiammatorie, cicatrizzanti, rilassanti, rendono questo balsamo corpo perfetto anche per favorire la cura dei piccoli graffi, per attenuare l'arrossamento dell'epidermide a seguito delle punture di insetti, per calmare le irritazioni lievi da pannolino, per alleviare la pelle particolarmente arrossata o disidratata.
E' anche un vero toccasana per le labbra secche e screpolate, ed una delizia se utilizzato per un massaggio rilassante.


Peeling corpo fai da te alla lavanda



Per realizzare questo peeling corpo, che renderà la vostra pelle levigata e morbida come quella dei bambini, vi occorrono solo 3 ingredienti:

  1. fiori secchi di lavanda
  2. sale fino
  3. olio di riso, di oliva o di mandorle


Polvere bagno rilassante



Facilissima e sfiziosa questa ricetta! Una polvere bagno facilissima da fare che renderà la vostra pelle morbida e setosa e rimuoverà eventuali irritazioni.

Si tratta di una miscela di polveri che non vi darà problemi di conservazione e che potrete impacchettare e donare a qualche cara amica. 



Termina qui la mia carrellate sugli usi della lavanda, quelli che io prediligo e che a casa mia non mancano mai sia per il nostro consumo personale ma anche per farne dono alle persone care.

E voi come utilizzate la lavanda?


***

Iscriviti alla Newsletter per ricevere gli ultimi articoli e le risorse gratuite


6 commenti:

  1. Cara Ste ho la lavanda in giardino ma a parte raccoglierne un bel mazzo da tenere in vaso (dura tutto l'anno una volta essiccata) non ne facevo altro. Non sapevo delle enormi potenzialità....e non vedo l'ora di provarle tutteeeeeeeee!!!! grazie grazie grazie sei sempre un fonte inesauribile di buone idee!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty, quest' anno la lavanda dai miei genitori era bellissima e lasciarla lì mi pareva un peccato...per questo ho cercato tanti modi per utilizzarla. E devo dire che mi sono proprio divertita 😍

      Elimina
  2. Davvero tantissimi consigli, un post ben fatto! :)
    Complimenti Ste anche per aver trovato il tempo ed aver realizzato i fusi di lavanda che ho visto su Instagram e pensavo di farli ma non so se trovo il tempo, è tuoi sono bellissimi!
    Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roby, realizzare i fusi ha per me un effetto calmante e rilassante incredibile. In realtà ci vuole poco a farne uno, in particolare se fai quelli semplici senza il nastro. Con il nastro richiedono qualche minuto in più ma davvero è vale la pena. Come dicevo la lavanda non deve essere troppo secca altrimenti non vengono bene...

      Elimina
  3. Ciao, Stefania. Articolo molto ricco e interessante, grazie! Io ho trovato scritto in rete che la lavanda può rivelarsi utile nella lotta contro le tarme (insieme ad alloro, o.e. di cedro e di cannella). Non so se è vero, ma lo spero tanto perché sto affrontando un'infestazione incredibile dalla quale spero di salvarmi. Bellissimo l'uso della lavanda come "depuratore energetico". Io uso ogni tanto anche il palo santo. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche contro le tarme??? Non lo saoevo! Grazie per la dritta 😉

      Elimina

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)