domenica, novembre 6

Come trovare la motivazione per fare attività fisica in modo costante

Tutti noi sappiamo quanto sia importante praticare attività fisica per la salute del nostro corpo ma anche per il benessere psicologico. Molte malattie tipiche della nostra società sono infatti legate alla sedentarietà oltre che a cattive abitudini alimentari.

Fare esercizio fisico in modo regolare ci permette inoltre di sentirci bene nel nostro corpo, di contrastare lo stress, ricaricarci di energia, divertirci, socializzare o ritagliarci momenti per stare con noi stessi in maniera attiva.

Tutte queste sono le motivazioni che il più delle volte ci spingono a pianificare la pratica di un' attività regolare, magari anche variando il tipo di esercizio (corsa, camminata, pesi, corpo libero, pilates...) per evitare di cadere nella noia. Tutto con l'obiettivo di restare costanti e consolidare nel tempo quella che consideriamo una buona abitudine.

Eppure, l'esperienza pratica ci dimostra che, le buone intenzioni non sono sufficienti; diventare consapevoli di un problema e desiderare di risolverlo non basta. Quando arriviamo a casa, il più delle volte ci sentiamo così stanchi, presi da tante cose da fare, da mille distrazioni che alla fine ci "manca la voglia".

Provo quindi ad approfondire la questione affrontandola da diversi punti di vista e vi propongo  un esercizio pratico che potrete subito sperimentare.


3 step per rinforzare la vostra motivazione



Le nostre azioni, i nostri buoni intenti, come quello di iniziare a svolgere in modo costante attività fisica, sono per lo più  impediti e limitati da  resistenze di natura psicologica, culturale e situazionale.
Le maggiori difficoltà sono di natura intrapsichica e possono essere indagate solo attraverso percorsi professionali individualizzati.

Premesso questo, vi propongo una serie di riflessioni ed un esercizio pratico, che non potranno di certo fare miracoli ma che vi offrono ottimi spunti di riflessione e lasciano intravedere una vita d'uscita dalle situazioni che ci impediscono di soddisfare il nostro desiderio: trovare la motivazione per fare l' attività fisica che abbiamo scelto, in modo costante.

👉Se, leggendo l'articolo, qualcosa non vi è chiaro o desiderate maggiori dettagli, potete scrivermi a scasadei154@gmail.com.

1) Primo step: mettere in conto la fatica


Il primo passo da fare è riconoscere che per "vivere bene" è necessario mettere in conto la fatica!

Gli sforzi, le avversità e le sfide sono componenti necessarie per una vita emotiva ricca, non ci sono scorciatoie per la felicità.
Nella nostra società l'accontentarsi ha sostituito l'essere contenti. Rinunciamo alle sfide, alle nuove esperienze, a metterci in gioco ed il più delle volte questo significa sforzarsi, vincere la pigrizia, il desiderio di rifugiarsi sul divano.
Quindi, sì, praticare attività fisica in modo costante significa vincere le forze contrarie che ci spingono verso la direzione opposta. Certo questa forza oppositiva a volte si farà sentire di più, altre volte sarà più delicata e facile da domare, ma dobbiamo tutti farci i conti.

Quale è quindi la strategia da adottare?


Una buona tattica consiste nel creare le giuste condizioni, quelle che vi aiuteranno ad essere costanti nel tempo:

1) scegliete un'attività che vi ispira, che vi piace; sarà una fonte preziosa per la vostra motivazione. Se rimanete delusi e capite che non fa per voi, cambiate senza problemi. Prendetevi il tempo per ascoltare voi stessi, non imponetevi attività solo perchè vanno di moda, promettono miracoli o perchè volete seguire i vostri amici.

2) Verificate che l'attività sia facilmente conciliabile con i vostri impegni lavorativi e famigliari. L'attività fisica non deve diventare un ulteriore fonte di stress, un altro dovere da aggiungere alla lunga lista dei nostri obblighi quotidiani. Pensiamolo come tempo da dedicare a noi stessi, uno spazio di vita nostro, per staccare da tutto e tutti e rigenerarsi nel corpo e nella mente.

3) Iniziate poco alla volta, senza chiedere troppo a voi stessi e procedete a piccoli passi.



2) Secondo step: no al perfezionismo


Il perfezionismo ci trasforma in severi giudici di noi stessi; diversi studi hanno dimostrato che i comportamenti perfezionistici sono fortemente correlati a stati di stress elevato, depressione, ansia e disturbi alimentari inoltre si traducono in procrastinazione, scorretta gestione del tempo, rabbia verso sè stessi e verso gli altri.

Se avete pianificato di fare attività fisica 3 volte a settimana e per qualsiasi motivo questa settimana riuscite una volta sola, provate a pensare che "poco è meglio di niente" e tenete a mente questa citazione di Aristotele:

"Le persone perfette non combattono, non mentono, non commettono errori e non esistono".

Detto questo però, vi propongo un esercizio tratto dalla mia videolezione "Migliora la tua forza di volontà" (cliccate QUI per saperne di più ), che farà la differenza quando sarete fortemente messi alla prova dalla tentazione di rinunciare alla vostra seduta di allenamento.

Esercizio: fallo almeno per 10 minuti

Gli scienziati hanno dimostrato che 10 minuti possono fare la differenza ed aiutarci a vincere l'impulso a procrastinare o che ci spinge verso la gratificazione immediata (ad esempio sdraiarsi sul divano a vedere una serie Netflix sgranocchiando noccioline, invece di uscire per la nostra camminata).

Provate semplicemente a dirvi: lo faccio per 10 minuti, poi potrò smettere. Quando sono trascorsi i 10 minuti potrete scegliere di fermarvi.


3) Step: la forza di volontà è come un muscolo, possiamo allenarla


Sono considerata da tutti una persona molto volitiva; molte sono le persone che hanno dichiarato di invidiarmi per questa mia caratteristica, come fosse una manna dal cielo, una fortuna che mi è capitata e che non mi richiede alcun impegno.
Ma non è così. Tante sono state le cadute, le rinunce e soprattutto la fatica. Anche oggi è così. Certo nel tempo le tempo le cose migliorano i progressi sono tantissimi ma tutto  questo è frutto di un percorso su cui mi sono incamminata tanti anni fa e che, come primo risultato, mi ha permesso di godermi di più la vita. 

Perchè la costanza nel praticare l'attività fisica ci richiede di coltivare la nostra forza di volontà, la nostra forza interiore, che se alimentata nel modo giusto ci permette di vivere in pienezza e di esprimere le nostre potenzialità.

Sì, perchè la forza di volontà, come un muscolo puo' essere allenata!

Ogni volta che vincerete la forza che vi spinge a rinunciare alla vostra seduta di allenamento, avrete rafforzato questo muscolo e sfida dopo sfida si irrobustirà così tanto che vedrete gli effetti positivi anche in altri ambiti della vostra vita.
Vi sarà più facile seguire una dieta sana, applicarvi nello studio oppure semplicemente essere più determinati nella pulizia e organizzazione della vostra casa.

La maggior parte delle persone credono che la principale causa della loro difficoltà  a raggiungere gli obiettivi che si prefiggono sia la carenza di forza di volontà. Molti si sentono in colpa per il fatto di deludere se stessi e le persone care. Altri si sentono in balia dei loro pensieri, delle emozioni e dei desideri, guidati da impulsi piuttosto che da scelte ragionate.

Quando usciamo sconfitti dalle nostre sfide di forza di volontà, siamo tentati di dare la colpa a quello che siamo, deboli, pigri, rammolliti. Ma il più delle volte i nostri cervelli e corpi sono semplicemente in uno stato non adatto all'autocontrollo. Per ottenere il successo nell'affrontare le nostre battaglie, compresa quella con la pratica dell'attività fisica, dobbiamo raggiungere uno stato mentale e fisico che ci permette di convogliare le nostre energie verso l'autocontrollo e non verso l'autodistruzione.

Tutto ciò non ha nulla a che fare con il nostro valore come persone!



      Potenzia la tua forza di volontà con la mia VIDEOLEZIONE.





Seguendo la videolezione sulla forza di volontà potrai: 


  • conoscere le dinamiche che stanno alla base della forza di volontà e capire perchè è così importante;
  • scoprire cosa fare per migliorarla, DA SUBITO, grazie a consigli ed esercizi pratici che puoi mettere in pratica immediatamente.



***




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per non perderti i miei ARTICOLI su:

  • insoddisfazione, stress, apatia
  • scoperta di sì e delle proprie potenzialità
  • organizzazione e gestione del tempo
  • relazioni e comunicazione
  • gestione della casa e risparmio

👉CLICCA QUI PER ISCRIVERTI ALLA NEWS LETTER



Nessun commento:

Posta un commento

DIMMI COME LA PENSI.
Per commentare utilizza un account Google/Gmail, altrimenti la modalità "anonimo".

La Magia è credere in se stessi: se riusciamo a farlo, allora possiamo far accadere qualsiasi cosa. (Goethe)